Home Prossimamente Cent’anni di solitudine: adattamento Netflix del romanzo di Garcia Marquez

Cent’anni di solitudine: adattamento Netflix del romanzo di Garcia Marquez

Il gigante dello streaming ha acquistato i diritti per creare il primo adattamento cinematografico del romanzo del 1967 dell'autore colombiano sul realismo magico

CONDIVIDI

Netflix ha acquisito i diritti per creare il primo adattamento cinematografico del capolavoro dell’autore Gabriel García Márquez del 1967, Cent’anni di solitudine.

La compagnia di streaming ha annunciato mercoledì che il libro sarà adattato per una serie in lingua spagnola e girato in gran parte proprio in Colombia, il paese natale dell’autore, vincitore del premio Nobel. I figli di García Márquez, Rodrigo García e Gonzalo García Barcha, ci lavorano come produttori esecutivi.

Cent’anni di solitudine: film no, serie si

Acquisire i diritti per adattare Cent’anni di solitudine è stata una gara molto combattuta. Il figlio di García ha detto che suo padre era scettico sulla capacità del romanzo di adattarsi a una struttura cinematografica tradizionale, troppo breve per raccontare adeguatamente la storia. Voleva inoltre che la trasposizione fosse sempre in spagnolo, perché credeva che una lingua diversa avrebbe privato il romanzo del suo vero spirito.

Secondo il figlio di Garcia è giunto il momento di vedere sullo schermo Cent’anni di solitudine, come serie, in un momento in cui queste sono di grande qualità e il pubblico è ormai abituato a guardare i prodotti nella loro lingua originale. Inoltre, una serie non ha restrizioni in termini di tempo.

Cent’anni di solitudine trama

Cent’anni di solitudine segue la dinastia Buendía, fondatori della città rurale e isolata di Macondo, e fonde elementi fantastici e allegorici come le piogge di fiori gialli, l’alchimia e le apparizioni religiose, con realismo e storia. Divenne un’opera emblema del realismo magico e uno dei più celebri romanzi latinoamericani del XX secolo, tradotta in 46 lingue e con circa 47 milioni di copie venduti.

Netflix ha recentemente riscosso un notevole successo con i suoi prodotti originali in lingua spagnola, come il film vincitore dell’Oscar, Roma, e la serie di Pablo Escobar, Narcos.

Cent’anni di solitudine non sarà la prima opera di García Márquez ad essere adattata per lo schermo. Il romanzo dell’autore del 1985 L’amore al tempo del colera è stato adattato per il film del 2007, diretto da Mike Newell e interpretato da Giovanna Mezzogiorno, Javier Bardem e Benjamin Bratt. La novella del 1981, Cronaca di una morte annunciata, è stata adattata per un film e per un musical di Broadway.

García Márquez ha vinto il premio Nobel per la letteratura nel 1982. È morto nel 2014.