Home News Jasmine Trica, Verissimo: Contro la discriminazione di genere

Jasmine Trica, Verissimo: Contro la discriminazione di genere

CONDIVIDI

Jasmine Trica ospite di Verissmo coglie l’occasione per sottolineare la sua posizione contro la discriminazione di genere “A me è successo, ma le altre donne, le altre sorelle ne hanno tutte esperienza– spiega l’attrice- Ogni donna ha un’amica, una sorella, una madre o una figlia che ha subito molestie o discriminazioni. Succede a tutte e questo deve cambiare”. Ritiene che dopo l’ondata del movimento #MeToo era importante che anche le donne italiane si unissero al coro per dire basta. Ritiene che il mondo dello spettacolo può essere un palco mediatico utile, che deve essere usato per combattere questa condizione.

 

Jasmine Trica, Verissimo: L’infanzia difficile segnata dalla morte del padre

Jasmine Trica, Verissimo: L’infanzia difficile segnata dalla morte del padre

Jasmine Trica a Verissimo per promuovere il suo film Croce e delizia, si lascia andare ad un intervista molto personale e commovente. Parla anche del periodo più difficile della sua infanzia, segnata dall’improvvisa e dolorosa morte del padre “L’ho perso quando ero piccolissima, senza quasi riuscire a conoscerlo e alla durezza del contesto ho reagito con la buffonaggini”. Ne aveva parlato anche qualche giorno sulle pagine di Vanity Fair, un dolore lontano nel tempo ma ancora fresco. Che è riuscita a superare con lo scherzo, anche eccessiva quando si trovava alle elementari.

La figura materna

La mamma di Jasmine Trica si è dovuta tirare su le maniche e fare da madre e da padre nella vita dell’attrice, che ha imparato molto presto ad adattarsi alle assenze materne per lavoro. “Prima era diverso, erano i figli a seguire gli adulti non il contrario– afferma- Era un’epoca in cui la centralità dei bambini nell’esistenza dei genitori era lontana anni luce rispetto a quella di oggi”. Ma non c’è rimprovero nella sua voce, solo tanta consapevolezza, anzi: “Vederla realizzarsi nel lavoro è stata la sua eredità più forte”. Anche lei è una mamma che lavora, che fatica, eppure presente. Alla sua bambina dedica uno dei suoi tanti premi, il David di Michelangelo “Sii forte, libera e coraggiosa bella di mamma”. 

Penelope, Croce e Delizia

L’attrice interpreta in Croce e Delizia il personaggio di Penelope, con lei i colleghi Fabrizio Bentivoglio e Alessandro Gassmann. Per Jasmine Trica si tratta del primo ruolo comico, una prova superata a pieni voti la sua. Racconta il suo personaggio come un’adulta interrotta, attaccata così tanto alla famiglia d’origine da non riuscire a staccarsi dal padre, dal quale non si sente stimata e amata tanto quanto la sorella.