Guardiani della Galassia, il vero Groot è morto? Trauma per i fan

Dietro la nascita di Baby Groot nei Guardiani della Galassia si nasconde una verità sorprendente: a confermalo è un nome importante.

Nei Guardiani della Galassia Vol.2 è apparso per la prima volta Baby Groot. Un personaggio che è diventato un’icona della saga e che ha innescato tante domande, soprattutto una in merito al legame con Groot apparso nel primo film.

guardiani della Galassia, la verità di Baby Groot
La reale storia di Baby Groot di Guardiani della Galassia – Fonte foto screen YouTube: @MarvelItaly – YouMovies.it

Il primo film dei Guardini della Galassia si conclude con il sacrificio di Groot. Questo infatti decide di salvare i suoi amici tramite il proprio sacrificio e questo ha portato molti a credere che Baby Groot in realtà fosse Groot ma la realtà è ben diversa.

A svelare la verità che chiama in causa Baby Groot ci ha pensato direttamente il regista e sceneggiatore dei film James Gunn. L’autore ha ben spiegato le differenze che intercorrono tra i due personaggi e che portano ad una secca verità: ecco quale.

Guardiani della Galassia, Baby Groot è Groot? La verità da James Gunn

Il primo film dei Guardiani della Galassia vede un finale dove Groot si sacrifica per i suoi amici e da un suo piccolo pezzo nasce Baby Groot. Molti hanno pensato che Groot fosse rinato ma lo stesso regista ha sottolineato di come la personalità e il modo di essere di Baby Groot sia completamente differente.

James Gunn svela il rapporto tra Groot e Baby Groot
Baby Groot è Groot? – Fonte foto screen YouTube: @MarvelItaly – YouMovies.it

Entrando nello specifico, James Gunn ha più volte sottolineato di come il ritorno di Groot non potesse funzionare dato che lui è morto. Nell’universo dei Guardiani della Galassia anche se un piccolo pezzo di un personaggio inizia a crescere non è lui. Baby Groot, nonostante lo stesso corredo genetico, come si vede nel secondo film non ha nessun tipo di ricordi e ha una personalità differente rispetto a quella di Groot.

Nei prossimi film dunque non vedremo il ritorno di Groot ma si assisterà ad una crescita di Baby Groot. Il personaggio già è cresciuto dal finale del primo film al secondo, in cui sono passati due mesi, e continuerà a crescere, specifica il regista, ad una velocità differente da quella degli esseri umani. Ragion per cui due mesi possono sembrare due anni ma non vuol dire che ogni mese vada a corrispondere ad un anno.

Per gli appassionati, la storia di Groot è terminata con il suo sacrificio e da lì è partita una nuova avventura con protagonista Baby Groot. Nei prossimi film dei Guardini della Galassia vedremo dove condurrà la crescita di questo personaggio e le storie di tutti gli altri protagonisti.

Gestione cookie