Home Personaggi Donatella Bianchi, matrimonio a distanza? La paura della crisi

Donatella Bianchi, matrimonio a distanza? La paura della crisi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:37

La conduttrice tv Donatella Bianchi porta avanti da anni una storia d’amore un po’ travagliata e poco convenzionale. Scopriamone di più insieme.

Sono davvero tantissimi anni che la conduttrice Donatella Bianchi è legata televisivamente ad una trasmissione molto seguita e apprezzata dal pubblico. Si tratta di Linea Blu, un programma dedicato a tutti gli amanti del mare e dei luoghi costieri più belli del nostro paese, che vengono visitati e scoperti costa dopo costa, spiaggia dopo spiaggia e che mostra paesaggi incantati indimenticabili.

Donatella Bianchi
Instagram

La Bianchi è diventata dunque un volto imprescindibile di questa trasmissione, di cui è palpabile il suo grandissimo amore per il lavoro e per i luoghi che ha la fortuna di visitare. Una donna solare, professionale e sempre pacata, che entra nelle case degli italiani in punta di piedi e riesce a tenere compagnia sapientemente e a far passare momenti di grande serenità.

Per quanto riguarda la sua vita privata, sembra che viva una storia un po’ insolita con il proprio compagno e non ci resta che scoprire dunque in che modo.

Donatella Bianchi, l’amore nonostante tutto

Nel panorama televisivo un programma che è sempre stato molto seguito con grande curiosità e interesse dal pubblico è Linea Blu, condotto da Donatella Bianchi. Si tratta di un programma dedicato agli amanti del mare e a coloro che vogliono scoprire di più su alcuni luoghi più belli d’Italia, bagnati da acque splendenti e limpide. Programma che fa parte della serie dedicata alla scoperta di vari posti del nostro paese, come ad esempio Linea bianca che si occupa dei luoghi di montagna più belli, e Linea Verde che invece è incentrata alla scoperta dell’agricoltura italiana e attualmente è condotto da Beppe Convertini, presentatore su cui la RAI punta davvero molto.

Ritornando alla Bianchi, quest’ultima ha una lunghissima carriera alle spalle televisiva ed è approdata a Linea blu per la prima volta nel 1994. Sono dunque davvero tantissimi anni che è alla guida di questo format e il pubblico ha imparato a conoscerla e apprezzarla. Ma il suo amore per il mare e per la natura non è soltanto puramente inerente alla all’ambito lavorativo, perché per lei è una vera e propria passione. La Bianchi si è impegnata anche come attivista per la salvaguardia dell’ambiente, ed è stata eletta nel 2014 Presidente del WWF Italia.

Al di là del suo impegno lavorativo e puntando l’attenzione sulla sua sfera privata della donna, scopriamo che era già stata sposata in passato con Osvaldo Bevilacqua, storico presentatore del programma Sereno variabile. Con quest’ultimo a quanto pare è rimasta in ottimi rapporti, e insieme inoltre hanno anche messo al mondo la figlia Federica. Dopo questa relazione importante, la donna si è legata ad un altro uomo e cioè Tommaso Muntoni, con cui si è poi sposata nel 2012 dando maggiore stabilità alla famiglia che aveva creato con la nascita del figlio della coppia Pierluca.

A quanto pare si tratta di una coppia che vive il proprio amore in maniera si potrebbe dire poco convenzionale. I due infatti al momento stanno vivendo il loro matrimonio spesso a distanza, poiché il marito della Bianchi lavora soprattutto per gran parte del periodo estivo in Sardegna, mentre Donatella ha invece una casa a Roma. Sembra che i due però si ricongiungano nel periodo invernale poiché l’uomo raggiunge la compagna a Roma. Secondo quanto dichiarato dalla conduttrice in un’intervista per il giornale DiPiùTv, pare che in passato la coppia abbia avuto anche alcuni momenti di crisi, ma quello che ha spinto ad andare avanti e a voler continuare questo rapporto è stata la consapevolezza di avere un grandissimo amore l’uno per l’altro.

I due si erano conosciuti proprio grazie alla trasmissione Linea Blu, quando una puntata era stata ambientata a quanto pare nel centro sportivo che viene gestito proprio dall’uomo in Sardegna. Un incontro che è stato fatale, che ha portato la coppia a unirsi in un legame indissolubile, che non è stato scalfito nemmeno da questa distanza che gli impegni di rispettivi lavorativi impongono.