Home Musica Melancholia contro X Factor, il gruppo ci va giù pesante: lo sfogo

Melancholia contro X Factor, il gruppo ci va giù pesante: lo sfogo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:38

I Melancholia ci sono andati giù pesante contro il talent che gli ha dato la popolarità. Il gruppo ha raccontato come è stata la vita dopo che sono usciti da X Factor. 

Non tutti i protagonisti che hanno avuto l’opportunità di partecipare al noto programma di Sky Uno sono rimasti entusiasti dell’esperienza nello show. A rivelare alcuni retroscena è stata Benedetta, la leader del gruppo che ha conquistato il pubblico durante la quattordicesima edizione del talent.

melancholia

I Melancholia sono stati uno dei gruppi di X Factor più amati dal pubblico. Hanno preso parte al programma grazie al giudice Manuel Agnelli che li ha scelti nel suo team. L’avventura nel talent show della band umbra è avvenuta nel 2020, dove si sono resi protagonisti di un bellissimo percorso. Per molti erano candidati alla vittoria finale, ma così purtroppo non è stato.

Benedetta Alessi alla voce, Filippo Petruccioli alla chitarra, e Fabio Azzarelli al synth sono stati fatti fuori da Hell Raton, non senza polemiche. Adesso, a distanza di diverso tempo e dopo l’EP What Are You Afraid of, la leader del gruppo è tornata a parlare di quel momento, parlando di quel percorso che, se da un alto li ha fatti crescere professionalmente, da un altro li ha anche messi davanti una realtà diversa da quella che si aspettavano.

X Factor, Benedetta dei Melancholia al veleno: “Un’esperienza che ci ha fatto male”

In una lunga intervista rilasciata alle pagine di Rolling Stone, Benedetta Alessi ha raccontato il nuovo progetto della band, l’EP Sleep Mode, che contiene cinque tracce inedite che racchiudono l’essenza musicale della band. Ma oltre al lavoro discografico, la cantante si è soffermata anche sulla post esperienza nel talent show di Sky Uno.

“Nel talent hai tanta visibilità e poi ti senti cadere”, ha raccontato Benedetta durante l’intervista. Ha poi confessato che di quell’esperienza ne parla a fatica, visto che la sua band non è il tipo di gruppo che va bene dentro una macchina come quella di X Factor che corre a spron battuta. Un contesto che ovviamente non è per tutti, soprattutto per coloro che fanno musica con minuzia e qualità.

“Sentirsi dentro un meccanismo che macina e tu devi macinare con gli altri non è il nostro modo di intendere la musica”, ha detto. Da qui hanno deciso di legarsi a persone con le quali poter fare un discorso più approfondito parlando di musica, uno di quelli che non si consumano in poco tempo, ma che possono avere uno svolgimento a lungo termine.

Dopo il longevo successo arrivato grazie ad X Factor, un programma nel quale non si sono mai sentiti davvero a loro agio, i Melancholia si sono separati dalla casa discografica Sony. “Ci hanno mandato una lettera di rescissione”, ha detto Benedetta confessando il dispiacere iniziale di quella decisione. Ma proprio da lì è arrivato quell’impulso e quella spinta di mettersi sotto e lavorare, un’occasione nella quale raccontare e esprimere loro stessi.