Home Cinema Valerio Mastandrea ‘addio’ al cinema? “Non farà più film”

Valerio Mastandrea ‘addio’ al cinema? “Non farà più film”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:32

Una notizia inaspettata spiazza i fan di Valerio Mastandrea. L’attore romano potrebbe dire “addio” al grande schermo. Ecco il motivo. 

Valerio Mastandrea (Getty Images)
Valerio Mastandrea (Getty Images)

Tra qualche giorno Valerio Mastandrea sarà uno dei grandi protagonisti della sale cinematografiche italiane. L’attore romano infatti vestirà i panni dell’ispettore Ginko nel film dei Manetti Bross. Diabolik in uscita nei cinema il prossimo 16 dicembre.

Mastandrea da sempre è stato uno degli attori italiani più amati e prolifici sulla scena cinematografica. lo abbiamo visto nei panni di personaggi scritti per delle commedie, ma anche in uomini con un vissuto drammatico. In tutte queste circostanze se l’è sempre cavata egregiamente.

Diabolik: un piccolo recap sul progetto dei Manetti Bros

Diabolik, per Valerio Mastandrea è l’ultimo film? L’annuncio

Questa mattina si è tenuta a Roma la conferenza stampa del nuovi film dei Manetti Bross, Diabolik. L’adattamento cinematografico dei fumetti scritti da Angela e Luciana Giussani vedono Luca Marienlli nei panni del “re del terrore” e Miriam Leone panni della biondissima Eva Kant.

Nella presentazione c’era ovviamente anche Valerio Mastandrea. L’attore è stato uno dei protagonisti nelle parole del Produttore di Rai Cinema, Paolo Del Brocco, che ha rivelato: “Valerio Mastandrea non vuole più lasciare Ginko. Non farà più film”, ha detto.

Ma prima che in molti si disperino, il produttore era ironico. Inoltre ha aggiunto: “Farà Ginko per tutta la vita”, sottolineando quanto sia piaciuto all’attore romano interpretare il personaggio rivale di Diabolik.

Mastandrea inoltre ha ammesso di aver sempre patteggiato per Diabolik da bambino e di aver fatto pace con il Ginko dei fumetti solo grazie a questo film. L’attore romano, tra gli astri del cinema nostrano, ha poi ammesso di non essersi ispirato al Ginko dei fumetti. Ha preferito in questo modo “inventare” il suo ispettore, dicendo di aver dato un approccio totalmente nuovo e personale.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Miriam Leone, il suo scatto al mare è da urlo: fan impazziti

Inoltre secondo Mastandrea, Ginko somiglia a Diabolik e inconsciamente sceglie di non prenderlo. “Esiste Ginko senza Diabolik?”, chiede l’attore. “Secondo me si serve della legge per non prenderlo”, perché in fin dei conti Ginko non spara mai per uccidere.