Home Musica Chi sono gli Oliver Onions? Ecco perchè sono famosi

Chi sono gli Oliver Onions? Ecco perchè sono famosi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:30

Gli Oliver Onions sono un gruppo italiano impegnato nel mondo della musica e nel cinema. Conosciamoli meglio e vediamo cosa c’è dietro la loro popolarità. 

Oliver Onions (Instagram)
Oliver Onions (Instagram)

Tra i gruppi musicali di grande successo negli anni Settanta ci sono stati gli Oliver Onions, una band di soli due componenti: i fratelli Guido e Maurizio De Angelis. Hanno dato un importante contributo alla musica italiana e principalmente al cinema, visto che hanno scritto e composto molteplici colonne sonore.

Numerosi lavori e progetti musicali che hanno prodotto nei loro anni di attività. Si contano, infatti, 90 dischi registrati in studio. Di questi questi, 27 sono gli album pubblicati in Italia, negli anni compresi tra il 1966 ed il 1988. La maggior parte di questi lavori sono legati alle colonne sonore.

Questo pomeriggio i due fratelli saranno ospiti da Serena Bortone nel talk show di Rai 1, Oggi è un altro giorno. In trasmissione sicuramente parleranno dei loro progetti artistici che li hanno resi popolari in questi anni. Conosciamoli meglio.

Chi sono gli Oliver Onions: la carriera

Gli Oliver Onions sono una band musicale formata dai fratelli De Angelis: Guido, nato il 22 dicembre 1944, e Maurizio, nato il 22 febbraio 1947. Sono famosi principalmente per essere autori e arrangiatori di importanti colonne sonore degli anni Settanta e Ottanta.

Tantissime opere portano la loro firma e tra i grandi successi citiamo opere come Sandokan, Il marsigliese, Spazio 1999 e Orzowei. Poi ci sono anche diverse sigle di cartoni animati, come Galaxy Express 999, Il Gatto Doraemon, Le avventure di Marco Polo e Rocky Joe.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE>>> Serena Bortone è innamorata? La dolce dedica non lascia davvero nessun dubbio

Tra i successi è bene sottolineare i legame dei fratelli De Angelis con Bud Spencer e Terence Hill. La loro collaborazione ha fatto in modo che le pellicole degli attori diventassero dei veri e propri cult nel mondo del cinema italiano. Il loro successo è andato anche oltre oceano. Tanto che il regista Wes Anderson ha voluto le loro opere nei suoi film