Home Streaming Tolo Tolo, il film record di incassi di e con Checco Zalone

Tolo Tolo, il film record di incassi di e con Checco Zalone

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:52

Film di e con Checco Zalone è Tolo Tolo, grande successo e record di incassi nel 2020. Ecco tutte le informazioni dettagliate riguardanti questa commedia.

checco zalone david
Checco Zalone (Getty Images)

Nel 2020 ha riscosso un grandissimo successo ed è stato record di incassi il film Tolo Tolo, scritto, diretto ed interpretato da Checco Zalone.

Si tratta dell’ennesimo colpo vincente del famoso comico Zalone, che è riuscito a portare al cinema un film divertentissimo e dal sapore sempre profondamente tragicomico.

Oltre a far scappare qualche risata al pubblico infatti questo film, come moltissimi altri con Zalone, affronta tematiche importanti e difficili in chiave ironica, arrivando dritto al cuore del pubblico.

Scopriamo dunque nel dettaglio tutto quello che c’è da sapere su questo film.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Sapore di mare, il grande successo ai botteghini della commedia all’italiana

Tolo Tolo, la scheda in sintesi

  • Paese: Italia
  • Anno: 2020
  • Durata: 90min
  • Regia: Checco Zalone
  • Cast: Checco Zalone, Souleymane Sylla, Manda Touré, Alexis Michalik, Barbara Bouchet

La trama del film

Al centro della storia troviamo il personaggio di Pierfrancesco Zalone, detto Checco, un uomo disoccupato che decide di intraprendere una avventura lavorativa aprendo un ristorante giapponese nella sua città d’origine Spinazzola, comune pugliese. Questa decisione si rivela disastrosa, poiché tale progetto risulta un vero fallimento e dopo un mese dall’apertura l’uomo si ritrova pieno di debiti e con il locale pignorato dal fisco. Checco decide dunque di fuggire in Africa per cercare di scappare dai suoi creditori.

È proprio qui che cerca di rifarsi una vita diventando cameriere in un villaggio turistico in Kenya, ed è qui che inoltre si innamora di Idjaba e fa amicizia con un altro cameriere Oumar, che è appassionato di cultura italiana. Nel paese poi scoppia la guerra civile e il villaggio viene distrutto da dei terroristi, situazione drammatica di cui però Checco pare essere inconsapevole.

Gli attentati continuano e Oumar, Idjaba e altri migranti decidono di voler andare in Europa clandestinamente per trovare un rifugio, soprattutto nel Liechtenstein. Inizia dunque un lungo viaggio attraverso il deserto del Sahara pieno di avventure e complicazioni.

Tolo Tolo, notizie sul cast

Checco Zalone (Pierfrancesco Checco Zalone): Attore, comico, cantautore e regista Checco Zalone è riuscito in pochi anni a riscuotere un successo incredibile. L’abbiamo visto partecipare a vari programmi televisivi, come ad esempio Zelig, Checco Zalone show, Resto umile World Show. Per quanto riguarda invece la filmografia, ha recitato nei film Cado dalle nubi, Sole a catinelle, Che bella giornata e Quo vado?.

Souleymane Sylla (Oumar): Attore nato in Guinea, ha recitato in film come Shiny Happy People, Le princes de La Ville e Tolo Tolo.

Manda Touré (Idjaba): Attrice che conosciamo grazie al film Tolo Tolo, ma è nota anche per le opere come Braqueurs, Hors normes, e La promessa dell’alba.

Alexis Michalik (Alexandre Lemaitre): Drammaturgo e attore francese, ha recitato nel film Tolo Tolo e anche in Una sirena a Parigi.

Barbara Bouchet (signora Inge): Barbara Bouchet classe 1943, è un’attrice tedesca naturalizzata italiana. La donna ha recitato sia per la tv che per il cinema. In tv l’abbiamo vista in serie come Gli inafferrabili, Tarzan, Un posto al sole, Incantesimo, Capri. Al cinema invece ha lavorato in film come James Bond 007 Casino Royale, Milano calibro 9, Finalmente la felicità, Gangs of New York.

Tolo tolo, dove è stato girato il film

Tantissime le località dove è stato girato il film Tolo tolo, che è ambientato in Marocco, Kenya, a Malta e in Italia. Nel nostro paese le riprese sono avvenute a Bari, Gravina di Puglia, Latina, Monopoli, Roma, Spinazzola, Torre Guaceto e Trieste. Per girare tutte le scene ci sono voluti ben 9 mesi.

Significato del termine “Tolo Tolo”

A quanto pare dietro il titolo Tolo Tolo si celano due diverse storie contrastanti tra loro. Una è legata ad un episodio accaduto sul set. Ci si trovava a girare in Kenya e Zalone stava spiegando la scena da fare al giovane interprete del personaggio di Doudou, spiegandogli che doveva nuotare “solo solo”. Pare che l’attore Nassor Said Birya abbia storpiato quelle parole in “tolo tolo” pronunciandole quindi in modo errato.

Durante un’intervista rilasciata per RaiNews24 Zalone ha però smentito questa versione spiegando che in realtà tale significato è più da accostare ad un episodio con la figlia. Sembra che Zalone avesse chiesto alla bambina se le piaceva Tolo Tolo e questa le avesse chiesto il significato del nome. A quel punto Zalone gli aveva raccontato la storia del giovane africano che aveva storpiato le parole, anche se nella realtà non fu così.

Tutte le curiosità sul film

  • Sembra che inizialmente il film doveva essere diretto da Paolo Virzì, che aveva contattato Zalone per lavorare insieme al progetto. Mentre però stava nascendo la struttura della commedia, con le idee di Zalone, si decise di dare a lui la possibilità della regia e Virzì diventò dunque un co-sceneggiatore
  • All’interno della commedia sono presenti dei cammei molto particolari, con personaggi che interpretano se stessi tra cui i giornalisti e conduttori Enrico Mentana e Massimo Giletti e il politico Nichi Vendola.
  • Il budget speso per le riprese del film fu stimato a circa 20 milioni di euro.
  • La scena in cui si vede la signora Lella che riceve la notizia in cui le viene detto che il figlio era scomparso e si vede la donna lentamente accasciarsi al suolo di casa sua pare sia ispirata al film Salvate il soldato Ryan, proprio quando la madre del protagonista da salvare riceve la notizia di morte di uno dei figli.

Le accuse di razzismo

A quanto pare il film Tolo Tolo oltre a riscuotere un grande successo, non ha mancato di far scatenare anche delle polemiche. C’è chi infatti ha ritenuto il trailer della commedia razzista. In particolare, come spiegato da Fanpage una critica è stata mossa da Roberto Zaccaria, ex presidente della RAI e che ha lavorato al Ministero dell’Interno insieme ad Alfano e Minniti. Secondo lui infatti questo trailer in realtà è una sorta di istigazione al razzismo poiché non si rivolge direttamente in favore dei soggetti deboli, ma più che altro contro i potenti in generale. Secondo Zaccaria non era il momento storico per poter fare della comicità su stranieri e rifugiati. Zalone rispose subito a questa critiche precisando subito di non essere e prendendo le distanze da tali pensieri nei suoi confronti.

La colonna sonora di Tolo Tolo

La colonna sonora del film Tolo Tolo è possibile ascoltarla sulle piattaforme digitali Spotify, Deezer e YouTube music.

  1. Immigrato
  2. La cicogna stabica
  3. Tolo tolo
  4. Se ti immigra dentro al cuore
  5. Arrivo sposa
  6. Asante Sana Muzungu
  7. Murgia sadness
  8. Walking in the desert
  9. Sunrise desert
  10. Salvate il soldato Gramegna

Incassi e critica

Gli incassi del film Tolo Tolo sono stati davvero notevoli e infatti è diventato dirittura il film che ha riscosso il maggiore incasso della storia del cinema nelle prime 24 ore di uscita nelle sale cinematografiche. È diventato inoltre dopo la prima settimana della sua pubblicazione uno dei 10 film con maggiori incassi nel nostro paese.

La critica ha accolto il film in modo abbastanza omogeneo dando un’opinione quasi sempre positiva. Il Corriere della Sera e la Repubblica ne hanno parlato come di un film paragonabile a commedie di Dino Risi o Alberto Sordi. Non sono mancata però anche le critiche di chi non è riuscito a promuovere tale commedia trovandola meno divertente rispetto ad altri film con Zalone.

Per coloro che apprezzano le commedie, su Netflix è possibile trovare diverse alternative valide.

Dove vederlo streaming

Chiunque avesse voglia di vedere in streaming il film Tolo Tolo, a quanto pare si può acquistare su piattaforme streaming come Rakuten tv, Amazon prime video, Apple iTunes e CHILI.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Quel che resta del giorno, lo straordinario film di James Ivory

Le frasi celebri

“Abbiamo tutti il fascismo dentro di noi. Con lo stress viene fuori come la candida”

“Ma credimi, i più poveri che ho mai conosciuto sono quelli che hanno solo i soldi”

Tolo Tolo, il trailer

Insieme all’uscita del film Tolo Tolo è stato diffuso su internet il video intitolato Immigrato, che riprende in qualche modo la celebre L’italiano di Toto Cutugno. All’interno del testo troviamo raccontata la tipica giornata di un italiano medio a cui un immigrato chiede l’elemosina.