Home News Domenica In, interruzione senza precedenti: “Non è semplice”

Domenica In, interruzione senza precedenti: “Non è semplice”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:18

Interruzione improvvisa di Domenica In, Mara Venier ha dovuto lasciare la linea a un’edizione straordinaria del Tg 1: ecco cosa è successo.

L’intervista di Mara VenierPierfrancesco Favino è stata interrotta improvvisamente, la conduttrice ha dovuto lasciare immediatamente al Tg1, nelle scorse ore un grave incidente sul Mottarone ha lasciato l’Itala con il fiato sospeso.

In provincia di Berbania nella mattinata di oggi si è staccata una cabina della funivia, nella zona di Stresa. Attualmente in conto delle vittime è salito a 12, tre i feriti accertati. Apprendiamo dal Tg che due bambini, di 9 e 5 anni, si trovano in codice rosso.

I bambini sono stati trasportati dal luogo dell’incidente all’ospedale di Torino dove stanno ricevendo le cure del caso. Attualmente non ci sono aggiornamenti sullo stato di salute dei due bambini.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE>>> Mara Venier, nuova grande avventura televisiva per lei

Domenica In, difficoltà per Mara Venier

Circa venti minuti di aggiornamento dal Tg 1 hanno interrotto la diretta di Mara Venier, la conduttrice ha dovuto interrompere l’intervista con Pier Francesco Favino per lasciare la linea all’informazione sulla terribile tragedia che ha colpito la zona di Stresa.

Roberto Chinzari ha chiuso l’edizione straordinaria lanciando l’appuntamento con il Tg alle 17:15 per ulteriori aggiornamenti. “Eccoci qua, siamo ritornati in studio e non è facile continuare adesso” ha detto la conduttrice una volta che la linea è tornata negli studi Fabrizio Frizzi in Roma. La Venier ha poi invitato la redazione del Tg a riprendere la linea in qualsiasi momento.

In molti su Twitter stanno chiedendo di interrompere la trasmissione per lasciare spazio all’informazione sulla terribile tragedia che ha colpito l’Italia tutta oggi.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE>>> Mara Venier sbarca in prima serata: di cosa si tratta?’

Funivia del Mottarone precipita: 12 morti

Lo scorso 24 aprile la Funivia del Mottarone era stata riaperta, dopo la chiusura dovuta al Covid-19 si stava tornando piano piano alla normalità. Un viaggio di 20 minuti per godere la bellezza del panorama, un’attrazione che ha sempre attratto un gran numero di turisti e che finalmente era tornata in azione.

Il cedimento di un cavo sul tratto più alto della funivia che collega Stresa a Mottarone ha segnato la tragedia, causando la caduta della cabina in una zona altamente boschiva. La capacità di trasporto era di 40 persone e attualmente non si conosce ancora il numero esatto dei passeggeri a bordo dell’abitacolo, andato completamente distrutto.