Home Personaggi Piero Pelù, il dramma dell’amico perso nel 1990: non lo ha mai...

Piero Pelù, il dramma dell’amico perso nel 1990: non lo ha mai superato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:55
CONDIVIDI

Amatissimo e noto cantautore, Piero Pelù, con una carriera meravigliosa costellata di successi alle spalle: le sue parole sull’amico scomparso per overdose

Piero Pelù, il dramma dell'amico perso per overdose nel 1990
P. Pelù (fonte foto: Instagram, @ pieropelufficiale)

Un artista eccezionale, un cantautore dall’incredibile successo che può vantare una carriera lunga, ricca di enormi soddisfazioni e grossi traguardi raggiunti, Piero Pelù.

Un rocker che ha fatto e fa cantare e ballare l’Italia e non solo, ma anche un personaggio del mondo dello spettacolo che ha sempre inserito all’interno della sua musica, come mezzo per veicolare messaggi, il suo impegno politico.

Tutte le informazioni, le curiosità e alcuni aneddoti legati alla sua importantissima vita professionale e alla sua vita privata, a cominciare dal dolore provato per l’amico perso, Ringo, batterista dei Litfiba e suo grande amico, a causa di una overdose.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Gianna Fratta moglie Piero Pelù: “La mia vita è cambiata”

Piero Pelù chi è: età, altezza, peso

  • Nome e Cognome: Pietro Pelù;
  • Nome d’arte: Piero Pelù;
  • Altezza: 1,83 circa;
  • Peso: 78 circa;
  • Data di Nascita: 10 febbraio 1962;
  • Età: 59 anni;
  • Luogo di Nascita: Firenze.

L’amato, noto e seguitissimo artista Piero Pelù nasce a Firenze il 10 febbraio del 1962 ed ha dunque, attualmente, 59 anni. Cantautore che gode di una incredibile fama e dell’affetto del pubblico a lui affezionato, inizia ad avvicinarsi al mondo della musica, e in particolare a rock, già da giovanissimo.

A soli 8 anni, infatti, arriva la sua prima chitarra, una Elo Eldorado. Poco tempo dopo, circa due anni, resta sorpreso a Parigi, in un negozio di musica, da Paranoid dei Black Sabbath.

Il suo primo disco acquistato fu Revolver dei Beatles. Insomma, una passione, è il caso di dirlo, sorta sin dai primissimi anni. Non è dunque un caso che sin da giovane mostra grande interesse per la musica e per il caso mentre compie il suo percorso di studi al liceo classico.

È frontman dei Mugnions, un gruppo liceale, in quegli anni, mentre dopo aver conseguito il diploma a Firenze parte alla volta di Londra. La meta è scelta poiché grande appassionato del punk rock.

La carriera di Piero Pelù: Litfiba, solista, album, singoli, collaborazioni

Piero Pelù, il dramma dell'amico perso per overdose nel 1990
P. Pelù (fonte foto: Instagram, @ pieropelufficiale)

Dopo aver concluso la sua esperienza con i Mugnions, Piero in compagnai di Aiazzi, Renzulli, Maroccolo e Calamai, dà vita al gruppo che sarà conosciuto in tutto il Paese, i Litfiba.

L’esordio della band risale al 1980, con il cantante che è anche il principale autore dei testi; inoltre, a contribuire alla fama del gruppo vi è la presenza scenica ed interpretativa di cui gode da sempre Piero.

Sono tantissimi i concerti della band lungo l’Italia, un percorso ed un talento che porta i Litfiba a vincere il 2° Festival Rock Italiano.

Pur se con delle difficoltà iniziali, nonostante il successo, a trovare una casa discografica, la fama della band cresce mentre il gruppo tra sperimentazione e bravura, si afferma come una realtà davvero importante.

I Litfiba per vengono segnati dall’abbandono di Maroccolo, il bassista, e dalla tragica scomparsa di Ringo De Palma, il batterista, già amico di Pelù. 

Dopo Infinito Tour, il frontman decide di allontani dal gruppo e dà inizio alla propria carriera da solista.

Ma il gruppo e Piero si rincontrano anni dopo, poiché il loro percorso li vede ancora accomunati. È il 2009 quando sul sito della band si ufficializza il ritorno di Pelù all’interno del gruppo. Arriva una grande tournée, un doppio album live, ed il documentario Cervelli in fuga – Europa live 2011, per iniziare.

Di seguito, in elenco alcuni dei tanti album del gruppo, in ordine sparso:

  •  Eneide di Krypton
  •  Desaparecido
  • 1988 – Litfiba 3
  • 1990 – El diablo
  • 1999 – Infinito
  • 2012 – Grande nazione
  • 2016 – Eutòpia

Piero Pelù e il dramma dell’amico scomparso: le sue parole su Ringo De Palma

In un’intervista molto bella ed approfondita rilasciata al Corriere della Sera, tra i diversi temi trattati, il cantautore ha avuto modo di parlare anche della droga, spiegando di aver perso molti amici.

Ringo, mio migliore amico e batterista dei Litfiba, è morto per overdose nel 1990″, ha raccontato in quell’occasione.

La morte di Ringo sconvolse il mondo della musica; l’artista infatti scomparve il primo giugno del 1990 a Firenze, a soli 26 anni d’età. Il motivo del decesso fu attributo ad una overdose di eroina, mentre la sua salma fu cremata. Ringo riposa nel cimitero di Rifredi.

Il cantautore, nel corso della suddetta intervista, affronta diversi temi, ribadendo quella che è sempre stata una sua lotta, ovvero nei confronti delle droghe pesanti. A proposito della marijuana invece spiega che “fumavo una canna e collassavo”, e che per tale ragione ha scoperto di avere la pressione bassa.

Il mio nome è mai più, la carriera da solista di Pelù, successi e collaborazioni

Un grande successo ottenuto non solo con la band, ma anche da solista per Piero Pelù, il cui debutto in questo nuova veste arriva nel 1999 grazie a Il mio nome è mai più insieme a Ligabue e Jovanotti.

Per quanto riguarda invece la prima apparizione in tv da solista, questa avviene a Francamente me ne fischio con Adriano Celentano.

Nel corso della sua lunghissima attività professionale, sono tantissime le collaborazioni avute con importanti artisti, tra queste se ricordano: Mina, Gianna Nannini, Edoardo Bennato, Modena City Ramblers, Dolcenera, Teresa De Sio e molti altri ancora.

La vita privata di Piero Pelù: la sua ex, le figlie e l’amore con la moglie Gianna Fratta

Piero Pelù, il dramma dell'amico perso per overdose nel 1990
P. Pelù (fonte foto: Instagram, @ pieropelufficiale)

È molto forte dal parte del pubblico la curiosità a proposito della vita privata dell’artista Piero Pelù, figlio di Giovanni, un medico radiologo, e di Cristina, casalinga.

Restando sulla sua famiglia, Piero ha un fratello di due anni più grande, Andrea, mentre per quanto riguarda gli studi, dopo il diploma ha frequentato la facilità di giurisprudenza prima, e di scienze politiche poi. Tuttavia, inseguendo la carriera musicale, presto abbandonò gli studi.

Sulla vita sentimentale di Piero, si sa che è stato legato ad una donna, dal nome Rossella secondo quanto riportato da puglia24news.it, colei che sarà la mamma dei due delle sue tre figlie: Greta e Linda, nata nel 1995.

La sua prima figlia lo renderà poi nonno di Rocco.

Nel 2004 invece, in seguito alla relazione avuta Antonella Bundo, è nata la figlia Zoe.

Dopo la rottura di tale legame, successivamente si è unito e ha spostato Gianna Fratta, nota ed affermata pianista.

Piero Pelù Instagram: il successo sui social del cantautore

Il cantautore, a riprova del suo grande successo e dell’incredibile popolarità, può vantare sulle piattaforma social come ad esempio Instagram, circa 163 mila follower al momento.

Sono tanti infatti i fan e i follower che con costanza seguono il suo account, mostrando tutta la loro stima e il grande affetto provato nei suoi confronti.

Piero Pelù, il dramma dell'amico perso per overdose nel 1990
P. Pelù (fonte foto: Instagram, @ pieropelufficiale)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Piero Pelù (@pieropelufficiale)