Home Cinema Lucio Battisti, quella volta in cui suo padre gli ha rotto la...

Lucio Battisti, quella volta in cui suo padre gli ha rotto la chitarra in testa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:42

Lucio Battisti è stato uno dei più grandi cantautori della storia. C’è un aneddoto che in pochi conoscono: c’entra suo padre…e una chitarra.

lucio battisti
Fonte: Canale YouTube Rtve

Lucio Battisti è stato ed è ancora oggi uno dei più grandi artisti che hanno contribuito a rendere grande la musica italiana. Questa sera durante la serata delle cover ci sarà un omaggio alla sua stupenda canzone d’autore, che ha segnato una spaccatura incredibile e davvero molto importante nel panorama della musica italiana.

In pochissimi però conoscono l’aneddoto riguardante il sempre più controverso ma allo stesso tempo frutto di frizioni rapporto con il padre. Di che cosa si tratta?

Il tutto viene raccontato da notiziemusica e che fa riferimento ad un antico litigio in cui, un giovanissimo Battisti, confessa al padre di voler vivere di musica e di volersene andare di casa.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Mogol e Lucio Battisti: dal litigio alla lettera in punto di morte

Lucio Battisti, perchè suo padre gli ruppe la chitarra in testa?

battisti

L’uomo non la prese affatto bene e per questo motivo prese la chitarra del figlio e gliela spaccò in testa ferendolo. Insomma, un rapporto sempre molto complicato ma allo stesso tempo il padre Alfiero non ha mai gradito questo suo sogno di provare a vivere di musica: per il padre, che ha davvero fatto d tutto per provare a fermarlo affinché non si trasferisse a Milano, non è mai stato affatto facile provare a sopportare ciò che il figlio di fatto ha fatto, tuttavia con il senno di poi è stato meglio così dal momento che, come sappiamo, è riuscito ad entrare nel cuore di milioni e milioni di persone che ancora oggi.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Grazia Letizia Veronese, moglie Lucio Battisti chi è?

Insomma, quest’anno il Festival di Sanremo 2021 gli renderà giustamente omaggio con una cover che siamo sicuri farà davvero molto piacere a tutti coloro che lo hanno sempre amato artisticamente, apprezzando anche il fatto che al di fuori della musica sia sempre stata una persona davvero molto riservata.