Home Personaggi Davide Marra, INTERVISTA: “Il mistero che si cela dietro Twitch”

Davide Marra, INTERVISTA: “Il mistero che si cela dietro Twitch”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:35
CONDIVIDI

Davide Marra, cinefilo, personal trainer, YouTuber, un ragazzo pieno di passioni e voglia di emergere, ha concesso a Youmovies un’interessante intervista. Scopriamo da vicino chi si nasconde dietro al volto di Mr Marra.

Mr Marra

Davide Marra inizia la sua carriera dal cinema, passando poi a fare il personal trainer, sino ad arrivare a Twitch. Un giovane ragazzo con un innata passione per il cinema, soprattutto quello di Fellini, ma che oggi grazie alle cause e agli eventi della vita si è trovato ad indossare i panni dello YouTuber. Un lavoro che ama e che vorrebbe continuare in scala più grande.

LEGGI ANCHE —> YouTube nei guai: l’accusa nei suoi confronti è davvero pesante

Davide Marra, l’intervista: “Mr Marra e il favoloso mondo di Twitch”

Cerbero Podcast

Com’è nata la tua avventura sul web? Hai dovuto crearti un personaggio per entrare in questo mondo?

“Circa tre anni e mezzo fa apro un gruppo su Facebook di cinema dal titolo “Asa Nisi Masa”, una citazione del grande capolavoro di Fellini 8 e mezzo. Questo gruppo va molto bene, fino a quando diventa medio grande e decido così di provare a fare la stessa cosa che facevo su questo gruppo in video. Quindi inizio a fare i primi video di recensioni ed analisi di film. Nel giro di qualche mese cresce il mio canale dal nome Mr Marra e diventa a tutti gli effetti un canale di cinema. In questo canale avevo una maschera, perché quando ti interfacci al mondo del web ti proteggi anche inconsciamente. Non ho mai detto cose che non pensavo. Le mie opinioni sono sempre state reali, mentre il mio personaggio era un po’ sopra le righe. Poi ho conosciuto Mr Flame e YouTube Fa Cagare, i quali mi hanno insegnato molte dinamiche. Con loro abbiamo aperto il Cerbero Podcast e dopo qualche mese le maschere sono venute a cadere, perché la gente in live riesce a percepire chi sei realmente, non puoi recitare come un video su YouTube. Ad oggi non c’è molta differenza tra Davide Marra e Mr Marra.”

Qual è l’obiettivo del Cerbero Podcast?

L’obiettivo è cercare di stimolare le persone. Intrattenere, far ridere e cercare di appassionare le persone alla discussione. Cercare di ottenere dei contenuti di rilievo.

Qual è stata la persona più interessante che avete intervistato nel vostro canale?

Consiglio a tutti di recuperare una delle ultime Live: l’intervista ad un Hobbit. Ritrae la visione di vita di un ragazzo che è veramente affascinante, ho apprezzato molto la sua poetica. Poi un altro uomo che mi ha colpito è stato Alessandro Carnevale, professore d’arte, una persona davvero affascinante, ogni volta è una gioia dialogare con lui. Io starei per ore a parlare. Ci sono veramente tanti. Mi piace molto parlare soprattutto con le persone che non hanno la mia stessa visione di vita.”

Ho saputo che è stato chiuso su Twitch il canale di Sdrumox. Sai quali sono stati i veri motivi che hanno spinto Twith a sospendere il suo canale?

Sul suo canale potete ascoltare tutte le motivazioni dell’accaduto. Tale decisione ha portato me ed altri streamer a prendere la palla al balzo per manifestare contro questo avvenimento con uno sciopero che avverrà mercoledì, che non vede al centro della manifestazione il ban di Sdrumox, ma come esso ha portato a delle dinamiche di Twitch allucinanti nei suoi confronti. Questo è successo anche ad altri streamer, noi compresi, abbiamo, dunque, esposto questo manifesto NOSTREAMDAY. Con questo sciopero abbiamo l’intento di far valere una maggiore comunicazione e chiarezza dato che al momento ci sono moti problemi legati alle sospensioni dei profili.”

Anche voi siete stati bannati da Twith, come mai?

Siamo stati bannati 4 volte. La prima è stata a causa del papà di Mr Flame che è entrato in camera mentre stavamo facendo un’intervista e in maniera scherzosa ha detto “a banda de teste …”. Questo è stato il primo ban. Mentre una seconda volta siamo stati bannati perché Simone aveva fatto una live con i boxer ed è stato ritenuto abbigliamento non consono. Le ultime due volte siamo stati bannati per motivi allucinanti. La penultima volta a causa dell’utilizzo dei termini negromante e frontman. L’ultima volta durante una live a Milano, Simone ed io abbiamo scherzato sui saluti al tempo del Covid ed io scherzando mi sono alzato ed ho detto “saluto romano”. Ora ci chiediamo si può fare satira? Fin dove ci si può spingere?”

LEGGI ANCHE —> Barbara D’Urso contro lo youtuber: la lite a Pomeriggio Cinque

Come mai, nonostante tutti questi ostacoli, avete deciso di spostarvi su Twitch? Qual è la differenza tra Youtube e Twitch?

Twitch è migliore per l’aspetto economico. YouTube dal punto di vista economico è ridicolo, ma è più libero. Ora YouTube è rimasto a mio avviso un posto macabro. Tutti hanno deciso di spostarsi su Twitch e adesso hanno lasciato a YouTube una pochezza di contenuti. Twitch ti dà una possibilità creativa infinitamente superiore.

So che sei un cinefilo e so che hai tatuato sulla mano 8 e mezzo di Fellini. Cosa ti ha colpito così tanto del film, che ti ha portato a tatuartelo?

8 e mezzo per me è la vita tradotta in cinema. Fellini è riuscito a spiegare perfettamente il ruolo dell’artista: determinate situazioni sentimentali dell’uomo, la fobia del futuro e della vecchiaia, un mix di tante cose che lo rende difficile da spiegare e soprattutto è una summa del lavoro di Fellini. Personalmente mi sono ritrovato in tutte le paure di Fellini che poi ha messo all’interno del protagonista Mastroianni. Un qualcosa di incredibile, con quel bianco e nero che ti senti male per quanto è bello. Colonna sonora di Nino Rota. Un sogno fatto cinema con la cupezza di un incubo.”

Hai mai pensato di lavorare nel mondo del cinema?

Ho fatto qualche particina, anche in un film che è andato al Festival di Venezia, ma parliamo di comparsate. Mi sono umilmente prestato, ma ho un grande rispetto per tutta la manovalanza e per tutto ciò che c’è all’interno del cinema, quindi non ho mai pensato di appropriarmi di un qualcosa per il quale non avessi studiato. Mi sono concentrato su altro ed ho fatto tante altre cose. Non c’ho mai pensato concretamente.