Home Personaggi Gerry Scotti si confessa: “Sono stato fortunato”

Gerry Scotti si confessa: “Sono stato fortunato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:40
CONDIVIDI

Gerry Scotti ha fatto una confessione davvero molto importante sul suo passato. Ma che cosa ha detto il conduttore? Ecco le sue parole.

Gerry Scotti (GettyImages)
G. Scotti (Getty Images)

Gerry Scotti nelle ultime settimane è balzato agli onori delle cronache. La sua positività al Covid ha senza alcun dubbio fatto preoccupare tutti i suoi fan e tutti i suoi telespettatori più affezionati. Ora comunque il conduttore è riuscito a mettersi il peggio alle spalle e stasera sarà comunque tra i protagonisti di ‘Tu si que vales’, il programma che va in onda su Canale 5. L’uomo però molto spesso ha fatto chiacchierare anche per il suo passato.

LEGGI ANCHE -> Gerry Scotti, il suo cambiamento è davvero a dir poco impressionante

Gerry Scotti, una confessione legata al suo passato: ecco le sue parole

gerry scotti
G. Scotti (Instagram)

Il presentatore, che sarà alle prese con una bella novità, un po’ di tempo fa si è raccontato e confessato in una lunga e interessante, rilasciata ai microfoni de ‘Il Corriere della Sera’. Il buon Gerry ha parlato dei tempi di ‘Passaparola’ e anche dei rischi che può nascondere un lavoro come il suo. Scotti però non ha usato troppi giri di parole per spiegare quello che gli è accaduto. O meglio, che gli sarebbe potuto accadere.

LEGGI ANCHE -> Gerry Scotti e Carlo Conti, quei messaggi che “salvano la vita”

Inutili girarci attorno: io sono stato fortunato. Se non sono finito in galera con le letterine sono stato bravo. Però devo anche dire che, durante la mia carriera, nessuna ragazza ha fatto la lasciva o ci ha provato con me”, queste le sue dichiarazioni. Insomma, il conduttore ha parlato della sua integrità e rettitudine morale. Un qualcosa che gli permette, ancora oggi, di essere uno dei personaggi più amati e stimati del mondo della televisione. Nulla succede mai per caso.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gerry Scotti (@gerryscotti)