Home Storie Luciana Littizzetto, una vita nascosta che nessuno conosceva

Luciana Littizzetto, una vita nascosta che nessuno conosceva

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:30
CONDIVIDI

Luciana Littizzetto è una conduttrice italiana e comica molto amata. Il pubblico impazzisce per lei anche se non tutti conoscono la sua storia.

Luciana Littizzetto
Luciana Littizzetto

Stasera Luciana torna protagonista su Rai 1 con Che tempo che fa? insieme a Fabio Fazio, quale occasione migliore per raccontare alcuni dei particolari a lei legati. Nata a Torino il 29 ottobre del 1964 la donna si è diplomata a 20 anni al Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino in pianoforte. Subito dopo ha intrapreso la strada dell’insegnamento, diventando maestra di musica alla Scuola media statale Carlo Levi. Per nove anni ha vissuto la professione, una cosa ormai sepolta nei ricordi ma che le ha regalato grandissime soddisfazioni. Non tutti però sapevano di questa esperienza passata tra i banchi di scuola che ormai sembra così lontana ma che ha rappresentato una parte importante della sua vita.

Leggi anche —-> Una grande felicità per la Littizzetto

Luciana Littizzetto, la svolta

Luciana Littizzetto,
Luciana Littizzetto, ex Davide Graziano

Improvvisamente Luciana Littizzetto ha iniziato una svolta, voltando pagina rispetto a quanto accaduto all’inizio della sua carriera dove era una maestra di musica alle medie. Inizia a collaborare con Gioventù Operaia, il mensile della GiOC su cui pubblica i suoi primi articoli legati a musica, cinema e scuola. Si capisce subito che ha un modo di fare particolare, riesce a trasmettere le nozioni con stile semplice ma allo stesso tempo ironico, delicato e intelligente.

Leggi anche —> Una clamorosa gaffe

Si laurea in lettere alla facoltà di Magistero all’Università degli Studi di Torino nel 1990. La tesi di laurea è sulla storia del melodramma e si intitola La luna nel Romanticismo. Tra il 1988 e il 1990 frequenta la scuola di recitazione dell’Istituto d’arte e spettacolo al circolo Dravelli di Moncalieri. Il famosissimo maestro Arnoldo Foà la dirige e non può che notare la sua predisposizione. In televisione arriva nel 1991 con Avanzi. Il suo primo grandissimo successo però lo sigla a Mediaset quando nel 1997 lavora a Zelig, Ciro il figlio di target e Mai dire gol trasmissioni che segnano la ribalta della sua nuova e splendida carriera.