Home News Rocco Siffredi lancia l’allarme: “Abbiamo infettato tutti”

Rocco Siffredi lancia l’allarme: “Abbiamo infettato tutti”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:39
CONDIVIDI

Rocco Siffredi ha voluto lanciare l’allarme svelando un retroscena drammatico riguardo alla sua positività: l’appello disperato.

rocco siffredi
Rocco Siffredi (Getty Images)

Rocco Siffredi ha lanciato un appello davvero molto importante e per certi versi drammatico per quanto concerne il futuro dell’Italia e, soprattutto, quello di tutte le persone che purtroppo hanno contratto il virus che sta mettendo in ginocchio migliaia e migliaia di nazioni in tutto il mondo.

Il famosissimo divo dei film a luci rosse, infatti, ha avuto modo di fare una riflessione riguardo a ciò che è successo purtroppo a lui ed alla sua famiglia.

LEGGI ANCHE -> Rocco Siffredi positivo, come sta? Paura all’interno della sua famiglia

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Chico stiamo arrivando PIAZZA CASTELLO VENGOOOOO!

Un post condiviso da Rocco Siffredi (@roccosiffredi_official) in data:

Rocco Siffredi contro i test rapidi: l’allarme dell’attore

rocco siffredi
rocco siffredi

Come ha confessato ha svelato un retroscena davvero inaspettato riguardo a ciò che gli è successo: l’uomo, infatti, ha svelato di avere fatto più volte il test rapido per capire se fosse o meno positivo. I risultati? Tutti negativi.

Una volta effettuato il tampone, però, il risultato, purtroppo, è stato ben diverso, ma ciò nonostante l’uomo ha avuto modo di contagiare altre persone, mettendole potenzialmente in pericolo, seppur chiaramente in maniera inconsapevole.

LEGGI ANCHE -> Rocco Siffredi, grave lutto per l’attore: “Era la mia fonte d’ispirazione”

Insomma, è un periodo davvero molto difficile per lui ma, ciò nonostante, l’accusa è rivolta a questi test rapidi che, a suo modo di vedere, non danno risultati sufficientemente accurati, a differenza invece dei tamponi che sono un ottimo strumento per farlo. 

Al momento, per fortuna, nessuna delle persone trovate positive e che sono entrate in contatto presentano al momento dei sintomi gravi. Ciò nonostante, tuttavia, il rischio è sempre dietro l’angolo ed è stato molto elevato.