Home Televisione Renato Zero, emozione in diretta tv: le sue parole

Renato Zero, emozione in diretta tv: le sue parole

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:48
CONDIVIDI

Renato Zero si è letteralmente commosso in diretta tv: ecco le parole del cantante, rilasciate ai microfoni di ‘Verissimo’.

renato zero

Renato Zero è stato senza alcun dubbio il grande protagonista della puntata odierna di ‘Verissimo’, andata in onda, come sempre, nel pomeriggio su Canale 5 con la conduzione di Silvia Toffanin. Il cantante si è lasciato andare ad alcune confessioni e non sono mancate per lui le emozioni e persino le lacrime. Ma quali sono stati gli argomenti trattati durante la trasmissione targata Mediaset? L’attenzione dei telespettatori è stata, com’è ovvio che sia, davvero molto alta.

LEGGI ANCHE -> Lucy Morante ex moglie Renato Zero: un amore tenuto segreto per anni

Renato Zero, quanta commozione: è successo tutto in diretta

Renato Zero

L’uomo si è soprattutto raccontato come papà. Il riferimento è ovviamente al suo figlio adottivo Roberto Anselmi Fiacchini. Una questione che ha fatto discutere e non poco, ma su cui il cantante è sempre stato molto chiaro e schietto. Ed è proprio quello che ha voluto fare per l’ennesima occasione, senza fare troppi giri di parole: “Mio figlio mi chiama ‘pà’. Per me è una sensazione iniqua, perché io so che non posso coprirgli l’assenza dei genitori che gli sono mancati, ma posso solo giustificare la mia presenza fino ad oggi“.

LEGGI ANCHE -> Renato Zero contro Achille Lauro: tra i due è scontro totale

Il buon Renato ha poi voluto spiegare quanto sia difficile essere padri e quanto questo porti a un vero e proprio scatenarsi di sentimenti e di emozioni: “Non ci si improvvisa padri. Io ce la metto tutta per riempire vuoti, ma sembra sempre che manca qualcosa. Quella parte di buio penso che lui non potrà mai colmarla, se non attraverso le sue figlie. Con loro potrà riscoprire il gioco e questo affiatamento così puro e scevro di competizione che hanno i bambini. Lui sta vivendo una seconda vita dopo la formalizzazione dell’adozione. Merita tutto quello che non ha avuto da un passato così ingiusto“. Parole davvero molto belle.