Home Personaggi Sabrina Salerno: la pin-up dell’italo disco degli anni ‘80

Sabrina Salerno: la pin-up dell’italo disco degli anni ‘80

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:00
CONDIVIDI

Tra le tantissime showgirl divenute famose negli anni ’80, una delle più amate è sicuramente Sabrina Salerno, ragazza poliedrica scoperta da Claudio Cecchetto e divenuta famosa grazie al programma W le donne, condotto da Amanda Lear.

Sabrina Salerno consiglio piccanteLa carriera di Sabrina, però, si può dire che abbia inizio degli tra il 1983 e il 1984, anni in cui vince Miss Liguria, titolo grazie al quale partecipò anche a Miss Italia ’84.

Leggi anche –> Sabrina Salerno: ecco cosa le è stato dedicato

Sabrina Salerno, il successo internazionaleSabrina Salerno

Dopo i primi passi mossi all’interno del circuito televisivo, nel 1986 esordisce come cantante, grazie a Claudio Cecchetto, con il singolo Sexy Girl – che fu scelto anche come sigla del Festivalbar di quell’anno.
L’anno successivo pubblicò il suo primo album, Sabrina, che riscosse successo in tutta Europa anche grazie alle cover contenute nell’album.
Nello stesso anno esordisce anche come attrice, in pellicole come Grandi Magazzini, Le Foto di Gioia e il telefilm Professione Vacanze.
Da allora la versatile Sabrina Salerno ha raccolto un successo dietro l’altro, piazzandosi sempre in ottime posizioni nel mercato musicale europeo. Al Festivalbar del 1988, presentandosi con il singolo My Chico, la cantante venne premiata come Migliore Cantante Europea dell’anno. Il successo su enorme: bambole con le sue sembianze e particolari chewingum spagnoli con le sue immagini tra i gadget commerciali più noti.

Nel 1991, si cimenta nell’interpretazione di brani in lingua italiana; famosissima è Siamo Donne, cantata insieme a Jo Squillo. Il brano fu portato al Festival di Sanremo di quell’anno ed entrò subito nella classifica italiana. Negli anni novanta arrivò anche il teatro, soprattutto per la volontà dell’attrice di staccarsi dall’immagine di donna trasgressiva e super sexy.
L’iconica showgirl non ha mai smesso di lavorare, prevalentemente in televisione, partecipando a diversi programmi tra la fine degli anni novanta e i primi del duemila. Nel 2008 torna anche nel mondo della discografia con Erase/Rewind Official Remix e, tra le ultime apparizioni, si ricorda quella al festival di Sanremo 2020 nei panni di una delle co-conduttrice insieme ad Amadeus.

L’icona amata e imitata da tutti

Vista come vera e propria icona della femminilità italiana, Sabrina Salerno è adorata dal pubblico italiano e non, motivo per cui non di rado appare anche in tour e produzioni europee – tra cui il francese Stars 80, pellicola in cui interpreta se stessa insieme ad altre star degli anni ottanta.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Quanto tempo riuscireste a stare senza telefonino? Social dilemma…

Un post condiviso da SABRINA SALERNO OFFICIAL (@sabrinasalernofficial) in data:

Proprio grazie alla sua indimenticabile presenza nelle televisioni italiane, questa sera avremo il piacere di vedere Carmen Russo nei panni della showgirl nel programma di Carlo Conti Tale e Quale Show

Leggi anche –> Tale e Quale Show, presentato il cast