Home Personaggi Ottilie Von Faber Castell, la donna che portò avanti la celebre azienda

Ottilie Von Faber Castell, la donna che portò avanti la celebre azienda

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:07
CONDIVIDI

Ottilie Von Faber Castell è l’erede forzata di una nota azienda di fine 800, alla quale venne affidata una grande responsabilità prima del previsto.

Ottilie Von Faber Castell e il marito Alexander
Ottilie Von Faber Castell e il marito Alexander

Non era neanche maggiorenne quando il padre morì di infarto e lasciò la famiglia senza un erede maschio che potesse continuare a portare avanti l’azienda di famiglia.

Questo costrinse il nonno di Ottilie a prendere la decisione di prendere in mano le redini della situazione. Questi furono passi incredibili per l’epoca, perché ai tempi le donne avevano davvero poca autorità e i compiti di gestione erano affidati sempre  e solo agli uomini.

Ottilie, però, dimostrò di essere una donna molto in gamba e quando si sposò con Alexander, suo grande amore, insieme portarono l’azienda di famiglia a livelli incredibili, tanto che ancora oggi è molto conosciuta per la produzione di matite. 

Leggi anche –> Antony Hopkins: “gli efetti della quarantena su di me”

Una donna coraggiosa, stasera su Rai 1

Alexander e Ottilie
Alexander e Ottilie

Alle 21.25 su Rai 1 andrà in onda la mini serie che si dividerà tra oggi e domani e verrà raccontata l’incredibile storia di una donna che non si è fatta scoraggiare solo per il fatto di essere donna e ha dimostrato che le capacità di una persona sono tali a prescindere dal genere.

La trama del film non è altro che la vita della coraggiosa Ottilie Von Faber Castell, che porta avanti con determinazione un’azienda importantissima e che successivamente sposerà Alexander.

Leggi anche –> Boss in incognita, Gabriele Corsi ESCLUSIVA: “un’esperienza commovente”

Gli anni a seguire furono di Guerra, e l’amore tra i due per quanto passionale e forte, subì uno scossone  a causa della lontananza e fu proprio Ottilie a scrivere una lettera al marito che si trovava in Belgio per il servizio militare, chiedendo il divorzio.

Nel frattempo aveva trovato un altro uomo, che sposò e viceversa. L’azienda però continuò ad andare avanti senza che le dinamiche familiari potessero interferire.