Home News Malattia Sinisa Mihajlovic, il racconto di Viktorija Mihajlovic sul padre e la...

Malattia Sinisa Mihajlovic, il racconto di Viktorija Mihajlovic sul padre e la leucemia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:14

 Sinisa Mihajlovic è il padre di Viktorija Mihajlovic, l’ex concorrente dell’Isola dei Famosi ha scritto un libro sul noto allenatore che da circa un anno lotta contro la leucemia.

Sinisa Mihajlovic padre Viktorija Mihajlovic

Questo pomeriggio a Domenica In ci sarà Viktorija, l’ex concorrente dell’Isola dei Famosi ha voluto elaborare questo anno difficile in un libro “Sinisia, mio padre.” Pare  che la bella Viktorija sia fidanzata con l’ex tronista Mattia Marciano con il quale ha una storia dallo scorso dicembre.

Sinisia Mihajlovic padre Viktorija Mihajlovic

Sinisia Mihajlovic ha dimostrato di essere un grande guerriero in questo anno di lotta contro la malattia, il padre di Viktorija Mihajlovic nel corso dell’emergenza sanitaria ha dovuto lasciare Bologna per recarsi a Roma. Com spiegato dal Dottor Msrchesi infatti, l’allenatore sarebbe rimasto a Bologna con i sui ragazzi ma, come misura cautelare, è stato scelto il trasferimento nella Capitale: “È molto importante che non venga intaccato, perché su persone che hanno avuto il suo problema non ci sono casistiche.”

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE-> Mihajlovic su Zlatan Ibrahimovic: “Lui è come un fratello”

Lotta contro la Leucemia

Diversi mesi fa Sinisia Mihajlovic ha raccontato la sua battaglia contro la leucemia a Verissimo: “Mesi duri, di sacrifici.” Come ha raccontano a Silvia Toffanin si è visto costretto a sottoporsi a duri cicli di chemio, ammettendo di essere arrivato anche a tredici chemioterapie in cinque giorni. Lo scorso inverno è stato sottoposto a un trapianto di midollo osseo, che lo ha costretto a stare lontano dalla sua famiglia e dalla sua amata squadra.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE->Sinisa Mihajlovic svela il suo rimpianto: “Non ho detto addio a mio padre” 

Sinisa Mihajlovic padre Viktorija Mihajlovic

“Sono stato quattro mesi in una stanza, solo, sognando di respirare l’aria e incaz*andomi per le partite” ha ammesso Sinisia Mihajlovic che, anche a distanza, non ha mai abbandonato il suo amato Bologna Calcio. Un affetto ricambiato anche dai tifosi della squadra che non hanno fatto mancare la loro vicinanza e il loro affetto all’allenatore: “Grazie alle lettere, agli striscioni, ai cori, al pellegrinaggio a San Luca, mi sono sentito parte di una famiglia.” L’affetto a Sinisia Mihajlovic è arrivato da ogni parte del mondo dello sport, tutti hanno avuto una parola di affetto, stima o incoraggiamento per lu.