Home Personaggi Marco Prato omicidio Luca Varani, chi è? Le ultime parole prima del...

Marco Prato omicidio Luca Varani, chi è? Le ultime parole prima del suicidio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:24
CONDIVIDI

Marco Prato, che è stato accusato dell’omicidio di Luca Varani insieme al complice Manuel Foffo, si è sempre dichiarato pubblicamente non colpevole.

marco prato
Marco Prato

Marco Prato era un noto Pr che faceva parte della movida gay di Roma, coinvolto nella vicenda dell’omicidio di Luca Varani e accusato insieme al complice Manuel Foffo.

Prato aveva una relazione e frequentazione con Foffo e condividevano insieme la passione per l’alcool e le droghe.

I due già la sera del 3 marzo 2016 uscirono in macchina per cercare una vittima su cui sperimentare la loro sadica curiosità omicida.

LEGGI ANCHE —> Daniel Radcliffe, alcolizzato per colpa di Harry Potter?

Come vittima fu scelta poi Luca Varani, che fu contattato da Prato poiché era un suo conoscente.

Varani si recò a casa del Foffo e qui fu stordito con un cocktail di alcool e tranquillanti e fu seviziato e ucciso violentemente.

Dell’omicidio però Marco Prato si era sempre ritenuto non colpevole, poiché aveva ammesso di aver partecipato solo da spettatore.

L’unica colpa infatti che si addossò Prato fu quella di non aver saputo fermare Foffo e il suo sadismo.

Marco Prato, il suo testamento

Il delitto Varani
Il delitto Varani

Marco Prato si tolse la vita il 20 Giugno 2017 in carcere, il giorno precedente alla prima udienza del suo processo, che lui aveva deciso fosse ordinario in quanto si era dichiarato non colpevole.

Già in passato, nella notte tra il 5 e il 6 marzo 2016 aveva tentato di togliersi la vita e aveva lasciato dei bigliettini contenenti un testamento.

In questi aveva lasciato ai suoi genitori delle chiare disposizioni, tra cui quella di celebrare il funerale con una festa, cercando di divertirsi.

LEGGI ANCHE —> Sandra Milo, paura per la figlia Azzurra De Lollis: “Ha fatto testamento”

Soltanto un anno dopo Prato decise nuovamente di provare a porre fine alla sua vita, questa volta riuscendoci e lasciando un messaggio di spiegazione.

L’uomo infatti aveva scritto di non riuscire più a sopportare la pressione mediatica che lo opprimeva e che non poteva vivere una vita in questo modo.

Questa sera in onda su Canale 8 alle 21:25 il documentario Il delitto Varani, che ripercorre la vicenda con testimonianze e interviste.