Home Cinema Harry Potter, paralizzato lo stuntman di Daniel Radcliffe

Harry Potter, paralizzato lo stuntman di Daniel Radcliffe

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:37
CONDIVIDI

Grave incidente sul set di uno dei film della saga di Harry Potter, che ha portato lo stuntman di Daniel Radcliffe a vivere su una sedia a rotelle.

Harry Potter e il Principe Mezzosangue
Harry Potter

Tragica storia quella di David Holmes, paralizzato a causa di un grave incidente avvenuto sul set di uno dei film della saga di Harry Potter in cui svolgeva il ruolo di stuntman dell’attore Daniel Radcliffe.

Questa incredibile storia è avvenuta durante le riprese di uno dei famosissimi film tratti dai libri della scrittrice J. K. Rowling.

L’incidente si è svolto nei Leavesden Film Studios di Londra, durante una ripresa importante definita jack back stunt, in cui vengono realizzati tutti gli effetti che portano ad una finta esplosione.

LEGGI ANCHE —> Daniel Radcliffe, mai più nei panni di Harry Potter

Tali scene per uno stuntman sono abbastanza usuali, qualcosa però quel giorno andò storto.

Pare infatti che David, che all’epoca aveva appena 28 anni, si sia visto sganciare improvvisamente la sicura della sua imbragatura e ciò lo porto a sbattere in modo molto violento contro un muro.

Il ragazzo si rese subito conto che qualcosa fisicamente non era più come prima, infatti non riusciva più a sentire la parte inferiore del suo corpo.

A causa di questo brutto incidente infatti David Holmes è diventato tetraplegico ed è ora costretto a vivere su una sedia a rotelle.

Harry Potter, il grave incidente

Harry Potter e l'ordine della fenice
Harry Potter

Questo gravissimo incidente avvenuto durante le riprese di Harry Potter, ha fatto dunque in modo che cambiasse per sempre la vita di  David Holmes.

Da un passato totalmente spericolato, incentrato proprio sulla propria forza fisica, è passato ad una mobilità molto diversa.

La sua esistenza però è tutt’altro che inattiva, infatti pare che insieme ad altri due suoi amici tetraplegici abbia anche lanciato una casa di produzione, la Ripple production.

LEGGI ANCHE —>  Maria Maddalena Gnudi moglie Antonio Albanese: il segreto sul figlio

Inoltre il ragazzo è anche diventato portavoce di una campagna di donazioni al RNOH, l’ospedale in cui è stato ricoverato, che è una delle migliori strutture ortopediche specialistiche della Gran Bretagna.

Fortunatamente David non ha dunque lasciato che questo improvviso cambio della sua condizione fisica mutasse anche il suo spirito, continuando a rivolgersi alla vita con positività.