Home Televisione Maurizio Crozza, quella volta che ha rischiato la scomunica

Maurizio Crozza, quella volta che ha rischiato la scomunica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:18
CONDIVIDI

La vita di Maurizio Crozza, almeno quella professionale, non è sempre stata facile. Il noto comico infatti se l’è dovuta prendere anche con la rabbia di chi a volte l’ha criticato per le sue imitazioni.Maurizio Crozza esagera

Tra queste quelle pesanti arrivarono addirittura da Città del Vaticano. Nel novembre del 2005 Avvenire e molti esponenti del mondo cattolico criticarono la sua imitazione del Papa avvenuta all’interno del programma Crozza Italia. Si trattava di Benedetto XVI e l’artista fu invitato a sospendere quella che veniva considerata un’attività esageratamente offensiva. Tanto che qualcuno ventilò addirittura la scomunica, ovviamente mai arrivata. Nello stesso periodo fu travolto dalle polemiche anche Fiorello per un’imitazione di don Georg a Viva Radio 2.

Leggi anche —> Crozza Coronavirus

Maurizio Crozza, quella volta che ha rischiato la scomunicaMaurizio Crozza polemica sui Ferragnez

Cosa accadde tra Maurizio Crozza e il mondo cattolico? Fu il segretario personale di Ratzinger a parlarne ad AdnKronos: “Non ho mai visto le trasmissioni in questioni e non le guarderò mai”. L’Avvenire scrisse: “Questo è un tentativo continuo di ridicolizzare le figure cattoliche”. Don Georg aggiunse: “Ho preso atto della polemica e spero che smettano. D’accordo la satira, ma queste cose non hanno livello intellettuale e offendono degli uomini di chiesa. Non sono accettabili. Spero davvero che non si ripropongano queste situazioni. Sono trasmissioni poco costruttive”. 

Leggi anche —> Crozza: “Conviene violare le leggi”

Lo stesso Don Georg negava che la polemica fosse partita dal Santo Padre: “Il Papa non ha commentato. Un suo commento o una sua reazione sarebbero troppo onore per questa gente”. Alla televisione italiana, come riportato da La Repubblica, parlò anche il cardinale Paul Poupard: “Da quello che mi dicono è una cosa che offende una persona, non solo un cristiano o un credente, ma in primo luogo una persona. I valori non si toccano”. Il quotidiano della Cei bocciò Crozza: “Questa satira è fallimentare e non priva di vigliaccheria“.

Il ritorno in tv

Stasera torna in televisione Maurizio Crozza con I migliori Fratelli di Crozza su Nove. L’inizio è programmato per le 21.35 con una raccolta delle migliori parti delle ultime stagioni. Durerà fino alle 23.05 quando lascerà il palcoscenico ad Accordi & Disaccordi, show in diretta condotto da Andrea SCanzi e Luca Sommi insieme a Marco Travaglio.