Home Televisione Sorella di Morgan contro Bugo: l’attacco a Domenica In

Sorella di Morgan contro Bugo: l’attacco a Domenica In

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:39
CONDIVIDI

Roberta, la sorella di Morgan, ha attaccato Bugo a Domenica In esprimendo la sua opinione: ecco cos’ha detto in diretta da Mara Venier.

sorella morgan contro bugo
sorella morgan contro bugo

Roberta Castoldi, la sorella di Mogan, è stata ospite in collegamento a Domenica In in diretta tv da Mara Venier in cui ha avuto modo di difendere il fratello Morgan (Marco Castoldi) e lanciare un velato attacco a Bugo, Cristian Bugatti.

Ecco che cos’ha detto giustificando il gesto del fratello e spiegando il motivo per il quale l’ha compiuto sul palco del Festival di Sanremo 2020:

TI POTREBBE INTERESSARE: Mara Venier, cambio sconvolgente nella vita della zia della tv

“In America questo si chiama dissing che è una cosa normale e che ha superato la performance stesso. Bugo poteva gestire la cosa ed interagire in maniera diversa. Personalmente mi sarei aspettata la reazione all’invettiva, al dissing, con un’invettiva altrettanto vivace, un’improvvisazione. Siamo sul palco sacro dell’Ariston, giochiamoci il qui ed ora, c’è qualcuno che ti alza la palla: prendila e giocala. Bugo ha fatto quello che si sentiva, non ha sbagliato, ma sul palco da musicista davanti ad un’azione performativa reagisco con un’azione performativa.”

Roberta Sorella di Morgan contro Bugo a Domenica In

bugo morgan
bugo morgan

La reazione di Bugo:

TI POTREBBE INTERESSARE: Bugo e Morgan, parla Nicola Savino: “Vi svelo la verità”

“A bocce ferme è tutto più facile, quando si è lì in quel momento è stata una cosa spontanea anche se ci ho pensato qualche secondo. Morgan ha fatto in tempo a cantare 5/6 versi. Lì è venuto fuori la mia personalità in maniera naturale: ho preso i fogli, lì ho buttati e sono andato. Io non sono per il dissing, è una cosa che non mi appartiene. Dopo una settimana vi dico che farei ancora la stessa cosa.”

Va anche considerato che i due hanno firmato un contratto per essere al Festival di Sanremo 2020 in cui si dichiarava che non bisognava cambiare il testo della canzone e, allo stesso tempo, non lasciare il palco.