Home News Valentina Persia, dopo il lutto: “Non volevo più fare tv”

Valentina Persia, dopo il lutto: “Non volevo più fare tv”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:52
CONDIVIDI

Valentina Persia, comica e cabarettista ha ammesso di aver avuto un momento di forte crisi dopo la morte del compagno

Valentina Persia
Valentina Persia

Ospite da Caterina Balivo, la comica che in televisione fa divertire tutto il pubblico con le sue barzellette, ha fatto delle dichiarazioni importanti e molto forti.

La comica romana ha infatti parlato della morte del suo compagno Salvo, avvenuta nel 2004.

Leggi anche: VALENTINA PERSIA: DAL LUTTO ALLA DEPRESSIONE

Valentina Persia: “Non volevo fare più tv”

Persia
Persia

Valentina Persia aveva deciso di dire basta alla televisione dopo la drammatica morte del compagno Salvo, avvenuta nel 2004. Lo ha ammesso da Caterina Balivo, nella lunga intervista a Vieni da me.

“Ero dubbiosa se tornare in televisione, il dolore era molto forte. Lui però mi diceva di non fermarmi perché amava vedermi tra le gente che sorrideva di me” ha detto la comica e attrice romana.

A starle vicino in quel periodo buio il suo amico Leo Gullotta e Pingitore che come per sua stessa ammissione l’ha spinta a tornare in televisione.

La comica, oggi mamma di due gemelli, ha anche parlato della depressione post partum: “Quando sono arrivati non è stato semplice. Si tende sempre a vedere il bello della gravidanza. ” E continua: “Quando me li hanno messi sul petto, io non ho sentito niente. Mi sentivo inadatta. Ho avuto un crollo psicologico. Ero solo stanca. Non volevo più allattarli, piangevo e il medico ha capito la mia disperazione, il mio disagio. È meglio avere una mamma serena e felice piuttosto che allattare”.

Infine, sempre parlando con la Balivo, dedica un ricordo a Milly Carlucci, che in passato fu la prima a volerla in televisione: “E’ una signora della televisione, fu la prima a volermi” conclude la comica.

Argia Renda