Home News La moglie che Scientology aveva scelto per Tom Cruise

La moglie che Scientology aveva scelto per Tom Cruise

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:18

tom-cruise

Dopo avervi rivelato i motivi legati al divorzio tra Tom Cruise e Nicole Kidman, oggi vi mostriamo un altro inquietante retroscena circa Scientology.

“C’erano quattro persone e c’era la divisione media di Scientology. Mi è stato detto che stavo facendo un provino per una serie di filmati di formazione, non mi è stato mai detto il vero motivo”. Nata in Norvegia ma residente a Copenaghen, Anette Iren Johansen ha confessato ciò alla redazione del Daily Mail a proposito di quelle che, secondo lei, sarebbero state selezioni effettuate da Scientology per scegliere una compagna all’attore americano Tom Cruise.

Volata direttamente presso la Chiesa scientologista della California per una serie di corsi di aggiornamento, infatti, la donna ha capito di aver partecipato ad un provino che, ovviamente, Scientology non conferma e respinge e nega. Era l’aprile del 2005 ed aveva ventisette anni. Ha lasciato gli studi veterinari per diventare una fedele seguace di Scientology e gli “incontri-provino” sono seguiti quando c’è stato lo tsunami in Sri Lanka.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

“Mi stavano filmando mentre facevamo volontariato in Sri Lanka subito dopo lo tsunami. Stavo dando aiuto, mettendo su le tende, quel genere di cose, e una squadra della divisione media di Scientology è venuta per riprendere che ero in prima linea a fare del bene. Fu allora che Marc Headley (ex scientologista ed allora responsabile della divisione media) mi disse che più tardi avrebbero passato in rassegna tutte le potenziali ragazze per Tom Cruise.

A quel punto tenne davvero un’ulteriore audizione, quella definitiva”. Oggi trentottenne, ha deciso di far uscire il segreto allo scoperto e, abbandonata la Chiesa scientologista, è tornata a studiare all’università, iscritta al corso di farmacia.