Home Cinema Triplo blu-ray per la seconda stagione di “The following”

Triplo blu-ray per la seconda stagione di “The following”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:30
CONDIVIDI

The-following

Emily Longeretta di “Hollywood Life” la ha giustamente definita “La serie tv più piacevolmente inquietante”.
È già passato più di un anno da quando, nel febbraio del 2014, approdò in home video la prima stagione di “The following”, serie televisiva in cui il vincitore del Golden Globe Kevin Bacon vestì i panni dell’ex agente Ryan Hardy, ingaggiato dall’FBI per dare la caccia a Joe Carroll, ovvero James Purefoy, genio del male che, dalla prigione dove era detenuto, riuscì a mettere in piedi una vera e propria “setta” di assassini a lui fedeli e pronti a tutto pur di compiacere il proprio leader.
Serie televisiva creata dal Kevin Williamson cui si devono la saga cinematografica slasher di “Scream” di Wes Craven e il telefilm per teen-ager “Dawson’s creek” e della quale, all’interno delle oltre tre ore di extra che impreziosirono i cofanetti dvd e blu-ray editi da Warner, fu possibile visionare anche il promo della attesissima seconda stagione.
Seconda stagione che la storica label dallo scudo diffonde finalmente in alta definizione attraverso una imperdibile edizione che, costituita da tre dischi inclusi in singola custodia amaray inserita in slipcase cartonata, consente di apprendere nel corso dei suoi quindici episodi cosa sia avvenuto in seguito alla presunta morte di Carroll.
E si riparte tramite “Resurrezione”, con il protagonista che, trascorso un anno cercando di ricostruire la propria vita, torna in azione a causa del massacro dei passeggeri della metropolitana operato da alcuni tizi che indossano una maschera dell’omicida, per poi interrogare Lily Gray, incarnata da Connie Nielsen e unica sopravvissuta, decidere di non voler più collaborare con l’FBI e riuscire, aiutato da sua nipote, a mettersi proprio sulle tracce di uno dei responsabili di quanto accaduto.
Prima ancora che si apprenda in “Per Joe” che Carroll, nuovamente pronto a seminare cadaveri, si nasconda sotto falsa identità in una casa isolata dove vive insieme a una ammiratrice prostituta e alla figlia; mentre due gemelli, intanto, uccidono in suo nome.
Tutti nuovi rapporti messi in discussione in “Madri e figli”, che tira in ballo una nuova follower destinata a finire nelle grinfie della appena citata coppia di fratelli in “Come una famiglia”; precedendo le catture di sospetti, le brutte pieghe inaspettate, le scoperte ed i pericoli volti a movimentare la situazione in “Ossessione”, “Un piano epico” e “Sacrificio”.
Man mano che “L’ascesa” ci avvicina al mentore di Joe e che quest’ultimo, in “Immortalità”, lascia intendere che sta mettendo a punto un piano finalizzato a svelare a tutti che è ancora vivo, arrivando a manipolare i propri seguaci per fargli commettere una serie di delitti a New York in “Redenzione”.
Ma anche man mano che “Libertà”, “Tradimento”, “Il bene e il male”, “Silenzio” e “Perdono” arrivano a farlo affiancare proprio da Ryan quando si è prossimi ad una resa dei conti che non manca di miscelare amore, sangue e terrore; al servizio, quindi, di una seconda stagione mirata in maniera principale a concentrarsi sull’evoluzione sulla psicologia di Hardy, nel quale sembra essere racchiusa una doppia personalità alla Dottor Jekyll e Mr. Hyde.
Tra avvolgente atmosfera ad alta tensione, personaggi perennemente in bilico tra la vita e la morte e abbondanza di colpi di scena… ulteriormente arricchiti dal finale alternativo e dalle scene tagliate che si trovano in mezzo ai contenuti speciali del cofanetto, comprendenti gag, “The following al Comic-Con 2013”, quattordici approfondimenti e dietro le quinte, “Una sbirciatina: Silence” e i quattro inediti “Following Marcos Siega” (con coinvolgimento del regista), “The religion of Joe Carroll”, “Bound by a common foe” e “The Joe Mask”.
Cosa aspettate a farvi catturare ancora una volta dal genio del male ispirato allo scrittore Edgar Allan Poe?

Francesco Lomuscio