Home News Le mostre dell’ottava edizione del Festival internazionale del Film di Roma

Le mostre dell’ottava edizione del Festival internazionale del Film di Roma

festival-internazionale-del-film-di-romaL’ottava edizione del Festival Internazionale del Film di Roma (8-17 novembre 2013) ospiterà quattro mostre: tre di esse sono dedicate ad altrettanti protagonisti del cinema italiano – Anna Magnani, Massimo Troisi, Giuseppe Tornatore – una quarta mostra racconta del rapporto con il cinema di Studio Universal.

 

LA MIGLIORE OFFERTA

Dall’8 al 13 novembre, nel foyer della Sala Santa Cecilia (Auditorium Parco della Musica), Mediafriends e Festival Internazionale del Film di Roma, con il contributo di Paco Cinematografica, presentano una grande iniziativa benefica ispirata al celebre film “La migliore offerta” di Giuseppe Tornatore: saranno esposte al pubblico centotrenta riproduzioni di quadri famosi che nella pellicola costituiscono l’inestimabile collezione del protagonista Virgil Oldman (Geoffrey Rush) e che già nel corso della mostra potranno essere donati ai visitatori a fronte di un’offerta. Le opere saranno accompagnate da una certificazione autografata da Giuseppe Tornatore. Nel foyer saranno anche esposte quindici opere cinematografiche, scatti di scena di Stefano Schirato e alcuni ingranaggi della scenografia del “Night and Day”, locale dove è ambientata la scena finale del film.
Il 15 novembre, inoltre, all’interno della prestigiosa cornice dell’Hotel Boscolo Exedra di Roma, verrà organizzato un evento benefico “La tua Migliore Offerta”, unico del suo genere. Durante la cena di gala, ricreando l’atmosfera del film, verranno battute all’asta alcune opere, riproduzioni di capolavori dell’arte utilizzati per la scenografia del caveau di Virgil Oldman, una sceneggiatura originale firmata da Tornatore ed i pregiati guanti indossati da Geoffrey Rush confezionati da Merola Gloves. L’iniziativa punta a raccogliere fondi destinati al progetto “Alliance” di CIAI Onlus (Centro Italiano Aiuti all’Infanzia) per garantire i diritti fondamentali dei bambini in India, Afghanistan, Bangladesh, Nepal e Sri Lanka.
A cura di MocArt Gallery

MASSIMO REGISTA

Nell’anno in cui Massimo Troisi avrebbe compiuto sessent’anni, il Foyer della Sala Sinopoli accoglie la mostra “Massimo regista”, un percorso espositivo che rivela un volto più intimo del grande attore e sceneggiatore, quello del Troisi regista. L’itinerario presenta alcune tra le più significative fotografie scattate sui set, selezionate dall’archivio di Mario Tursi. Le istantanee di Massimo regista, dietro la sua macchina da presa, mettono a nudo il ricordo dell’animo partenopeo, tra speranza e disincanto, solarità e melanconia, rigore e improvvisazione. Inoltre, domenica 17 novembre alle ore 19.00 presso il MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo, sarà proiettato il documentario “Massimo – Il mio cinema secondo me” di Raffaele Verzillo (una produzione Verdiana Bixio per Publispei in collaborazione con Rai Cinema). La pellicola restituisce al pubblico frammenti di riprese, inedite istantanee e interviste ai tanti compagni di viaggio del cineasta napoletano (Lello Arena, Francesca Neri, Massimo Bonetti, Maria Grazia Cucinotta).
Photo Courtesy Archivio Mario Tursi. A cura di Maria Letizia Bixio

RITRATTO DI ANNA

A quarant’anni dalla morte di Anna Magnani, avvenuta il 26 settembre 1973, sarà presentata la mostra Ritratto di Anna, a cura di Fondazione Ente dello Spettacolo con il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale e sponsor Trap Art in collaborazione con Festival Internazionale del Film di Roma e “comevoi.com”. Si tratta di un omaggio alla straordinaria interprete di capolavori come “Roma città aperta” (1945), “L’onorevole Angelina” (1947), “Bellissima” (1951), “La rosa tatuata” (1955), film che le valse l’Oscar®, e “Mamma Roma” (1962). Un tributo all’icona della romanità, all’attrice che nella storia del cinema ha più di ogni altra incarnato lo spirito della città eterna. La mostra fotografica racconta, tracciandone un ritratto complesso e controverso, una delle più interessanti personalità dello show business italiano del Novecento, la cui storia si intreccia con quella della società e dei suoi cambiamenti.
A cura di Fondazione Ente dello Spettacolo con il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale e sponsor Trap Art in collaborazione con Festival Internazionale del Film di Roma e “comevoi.com”

STUDIO UNIVERSAL – IL CINEMA IN TV

Studio Universal si racconta in una mostra esclusiva dal titolo “Studio Universal – Il Cinema in TV” che sarà ospitata dall’Auditorium Parco della Musica, nell’ambito del Festival Internazionale del Film di Roma, dall’8 al 17 novembre (orario di apertura dalle 11 alle 20). Attraverso campagne pubblicitarie, gadget e video, l’AuditoriumExpo metterà in scena quattordici anni di un brand che ha saputo fare dell’amore per il cinema classico americano un tratto distintivo, fino a diventare un modello d’eccezione in ambito televisivo e pubblicitario. La mostra “Studio Universal: Il Cinema in TV” sarà inoltre disponibile in versione virtuale sul sito www.ilovesu.it.
A cura di Studio Universal

Francesco Lomuscio