Home Televisione Paolo Del Debbio, il dramma mai superato: l’orrore mai raccontato

Paolo Del Debbio, il dramma mai superato: l’orrore mai raccontato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:35

Paolo Del Debbio ha vissuto un momento drammatico nella sua vita. Un vero orrore che ha coinvolto il padre. Lo ha raccontato in diretta tv: ecco che cosa è successo.

Il giornalista è uno dei volti Mediaset più seguiti dal pubblico. Sono anni che i suoi programmi raggiungono un gran numero di ascolti auditel, ottenendo l’affetto popolare. Il conduttore proprio di recente si è lasciato andare ad una confessione per quanto riguarda la sua vita privata, raccontato un episodio strettamente personale e doloroso in una intervista televisiva dove è stato ospite.

paolo del debbio
fonte foto: screen tv

Tra i volti tv più seguiti e storici del piccolo schermo schermo troviamo Paolo De Debbio, i cui programmi sono appuntamenti fissi per milioni di persone. Il giornalista è stato ospite di Rai 1, nel fortunato programma di Serena Bortone che va in onda tutti i pomeriggi dalle ore 14. È proprio durante la puntata di Oggi è un altro giorno che il conduttore di Mediaset si è lasciato andare ad un racconto personale e drammatico che ha commosso tuti.

Nel talk show ha parlato della sua famiglia, appellandola come umile e per questo si è detto grato alla vita di aver avuto tali genitori. In questa situazione si è soffermato a parlare del padre Velio, una delle vittime più atroci del nazismo. Il conduttore ha di Rete4 ha confessato che l’uomo è stato rinchiuso per due anni nel campo di concentramento nazista.

Oggi è un altro giorno, Paolo Del Debbio: la tragica storia del padre

Gli amanti di Del Debbio conduttore, giornalista e scrittore di sicuro sono a conoscenza della storia drammatica del padre. Una tragedia che lo ha colpito da vicino e che in più di una occasione ha raccontato. Lo ha fatto anche nel talk show di Serena Bortone, dove ha rivelato che la maggior parte delle persone che l’uomo vedeva entrare nel campo di sterminio ne uscivano morti.

Ha sottolineato che per chi è uscito vivo, come il genitore, da quella situazione, non è stato semplice tornare alla vita normale. Ha raccontato che in molti impazzivano, perché le immagini di quella situazione li ha sconvolti. “Si creavano un mondo alternativo che non durava molto. – ha raccontato – Perché alla prima bastonata tornavi alla realtà”. Proprio per questo motivo il padre faceva una grande fatica nel raccontare quella sua esperienza.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Velio Del Debbio ha cercato sempre di conservare la sua dignità quando era rinchiuso nel campo di concentramento, come ha sottolineato il conduttore. Ha sottolineato che si faceva la barba tutti i giorni, mostrando ai nazisti il suo coraggio. Tante sono le violenze che ha subito. “Lo hanno picchiato a bastonate e lasciato nudo legato al freddo”, ha raccontato.

La sua colpa era quella di fare la barba anche agli ebrei che avevano gli occhiali rotti. Ha spiegato che la sua storia l’ha saputa quando aveva 15 anni, ma ha capito quello che ha passato quando è andato ad approfondire il periodo. Ed è andato a leggere i libri, spiegando che il padre è sceso all’infermo ed è riuscito a rimanere vivo.