Home Cinema Lutto nel cinema, morta all’improvviso: il suo gesto è passato alla storia

Lutto nel cinema, morta all’improvviso: il suo gesto è passato alla storia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:31

Lutto improvviso nel mondo della settima arte. Una grande personalità, che aveva ricevuto il premio Oscar, è venuta a mancare. Il suo gesto rivoluzionario è passato alla storia: ecco di chi si stratta.

Una morte illustre ha colpito il mondo cinematografico in queste ultime ore. La notizia è stata diramata pochi minuti fa e ha fatto già il giro del web, dove tante persone hanno deciso di scrivere un post ed omaggiare la sua grande personalità che con quel gesto ha cambiato la storia ed ha avvicinato e sensibilizzato il mondo ad un argomento di grande importanza.

lutto cinema
fonte foto: AdobeStock

È venuta a mancare nella giornata di domenica 2 ottobre una delle attrici simbolo del Novecento. Sacheen Littlefeather, attivista nativa americana è passata alla storia nel 1973, quando aveva rifiutato di ritirate l’Oscar per conto del collega attore Marlon Brando. La notizia del decesso è stata annunciata dalla pagina social ufficiale dell’Academy of Motion Pictures.

L’attrice è scomparsa all’età di 75 anni nella sua casa nella città di Novato, nella California settentrionale, circondata dai suoi cari, così si legge sul The Guardian, che ha specificato che Sacheen da diverso tempo lottava contro il cancro al seno. La notizia ha fatto il giro del mondo ed in molti hanno voluto ricordarla ed omaggiarla con un post.

Lutto cinema, morta Sacheen Littlefeather: il gesto rivoluzionario

Sacheen Littlefeather
fonte foto: Twitter

Sacheen Littlefeather è nata nel 1946, il padre era un Apache e Yaqui e la madre era bianca, entrambi avevano problemi di salute mentale e incapaci quindi di crescerla. Per questo motivo era stata portata via all’età di tre anni e cresciuta dai nonni materni. All’inizio dei suoi 20 anni, Littlefeather lavorava in una stazione radiofonica di San Francisco, dirigeva un comitato locale di azione per tutelare i nativi americani e studiava recitazione.

È stata in fase quando ha sentito Marlon Brando parlare dei diritti dei nativi americani, gli ha scritto una lettera. Mesi dopo, ha chiamato e sono diventati amici. Tanto che quando l’attore ha vinto l’Oscar per la sua meravigliosa e straniante interpretazione ne Il Padrino andò lei a ritirare il premio. Brando aveva deciso di non partecipare alla suggestiva cerimonia a Los Angeles, protestando a sostegno dei diritti dei nativi americani.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Per questo motivo Littlefeather, che all’epoca aveva 26 anni, è apparsa all’evento che per la prima volta veniva dato in tv, per conto di Brando. Ed ha rifiutato di accettare il premio e ha tenuto un breve discorso spiegando che il rifiuto dell’attore era dovuto, in parte, a come venivano trattati gli indiani d’America all’interno dell’industria cinematografica e in tv.

Littlefeather fu fischiata. È stata inserita nella lista nera da Hollywood dopo la cerimonia. Due settimane fa, l’Academy of Oscars ha tenuto una cerimonia nel suo nuovo museo a Los Angeles per rendere omaggio a Sacheen Littlefeather e scusarsi pubblicamente per il trattamento che ha subito agli Academy quasi cinquant’anni fa.