Home Cinema Lutto nel cinema italiano, morta l’attrice improvvisamente

Lutto nel cinema italiano, morta l’attrice improvvisamente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:35

Ancora un lutto colpisce il cinema italiano. Nelle scorse ore è venuta a mancare una nota attrice che ha lavorato con grandi cineasti e in importanti opere: ecco di chi si tratta.

Un triste ed improvvisa notizia è calata all’interno dell’universo cinematografico italiano. È venuta a mancare una famosa attrice che negli anni si è resa protagonista di numerose opere che le hanno dato grande risonanza, facendosi apprezzare da pubblico e critica. In molti hanno deciso di scrivere un omaggio e ricordarla sui social.

lutto cinema
fonte foto: AdobeStock

Tutto il mondo della settima arte si è stretto intorno alla famiglia di Lydia Alfonsi, celebre attrice italiana che negli anni si è distinta per le sue classiche e intense interpretazioni. È stata un volto importante del cinema e del teatro d’autore, nonché interprete raffinata ed elegante che in molti hanno ammirato nel film premio Oscar La Vita è Bella.

Lydia è venuta a mancare a Parma, la sua città natale, nella giornata di mercoledì 21 settembre, come si legge sul portale di Sky News, all’età di 94 anni. Una carriera stellare, iniziata con numerosi spettacoli teatrali e poi proseguita negli anni ’60 con i teleromanzi, per poi consegnarsi definitivamente al cinema d’autore e facendosi ammirare per le sue interpretazioni in ruoli che gli sono calzati a pennello.

Lutto nel cinema, morta Lydia Alfonsi: ecco chi era

lydia alfonsi
fonte foto: Twitter

Il cinema italiano ha avuto negli anni tanti pilastri, uno di questi è stata proprio Lydia Alfonsi, celebre attrice nata a Parma il 27 aprile 1928. Negli anni è stata ammirata dal pubblico in molti sceneggiati televisivi sulla Rai, mentre il suo ultimo lavoro al cinema è stato ne La Vita è Bella nel 1997, opera che ha vinto l’Oscar e dove ha interpretato l’editrice Guicciardini.

Nonostante una lunga carriera in tv e cinema, la Alfonsi ha mosso i primi passi nel teatro, lavorando inizialmente per la compagnia del famoso regista Anton Giulio Bragaglia che aveva notato il suo grande talento. Tante le opere teatrali che l’hanno vista come protagonista, interpretando vari ruoli che le hanno dato una risonanza importane.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Ha legato il suo nome in teatri rinomati in tutta la penisola come lo Stabile di Genova e il Piccolo Teatro di Milano. Negli anni ’60 invece intraprende il percorso nei teleromanzi e parallelamente inizia una lunga carriera nel cinema. Nel 1970 è stata eletta come miglior attrice tv italiana dalla critica francese, che l’ha sempre ammirata.

Lydia è stata poi insignita dell’importante titolo di Grand’Ufficiale della Repubblica Italiana dal presidente della Repubblica Sandro Pertini. Mentre nel 2009 ha ottenuto il Premio alla carriera Milano Palazzo Liberty.