Home News Ermal Meta insultato sui social: lui risponde e lo manda a quel...

Ermal Meta insultato sui social: lui risponde e lo manda a quel paese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:39

Ermal Meta ha deciso di non lasciar correre ed ha risposto ad un utente social non mascherando la sua arrabbiatura. Il cantautore lo ha mandato a quel paese: ecco il motivo.

È uno degli artisti più popolari ed amati. Una lunga gavetta che lo ha portato a calcare palcoscenici importati, riscuotendo il meritato successo. Ma non solo musica. Il cantautore in più di una occasione ha fatto sentire la sua voce, esponendosi in pubblico su vari temi cari alla collettività. Lo ha fatto anche questa volta, dove è stato criticato e lui ha risposto a tono.

ermal meta
fonte foto: Ansa

Tantissimi artisti non amano crogiolarsi sulla loro comfort zone di personaggi popolari. Molti di loro preferiscono esporsi e dire la loro, soprattutto quando si tratta di diritti civili. Uno dei più attivi è proprio Ermal Meta, uno degli artisti più amati ed influenti tra le giovani generazioni, in grado di portare e lanciare dei messaggi importanti, sia nelle sue canzoni che sui social.

È proprio su Twitter che il cantautore è molto attivo e dove manifesta sempre il suo pensiero. Di recente ha deciso di intervenire in merito alla politica italiana. Un pensiero che non è stato condiviso da tutti, ma in particolare da un utente che lo ha ‘attaccato’ sulle sue origini, tanto da far infuriare l’artista.

Ermal Meta furioso sui social dopo l’insulto: ecco cosa è successo

Tornato in piena forma dopo il grande spavento che aveva dato ai fan, il cantautore continua ad essere molto attivo sui suoi canali. Proprio di recente ha scritto un tweet in cui ha sottolineato che molte persone si ‘arrendono’ e ‘subiscono’ la politica, dove la maggior parte delle non partecipa attivamente alla politica e non si sforzano nemmeno di capirla.

“Non ci interessa conoscere la tua idea (albanese) di politica”, ha risposto un utente su Twitter specificando che ci sono tante persone che nel mondo dello spettacolo stanno sfruttando la propria popolarità per parlare di politica, come se per parlare di politica bisogna essere solo degli ‘sconosciuti’.

“Canta o al massimo scrivi pure canzoni senza mettere becco in cose che non ti competono”, ha concluso l’utente Twitter che, evidentemente, non ha ben chiaro che siamo in democrazia e che quindi tutti, anche chi è nato all’estero e vive e vota da anni in Italia, ha la facoltà ed il diritto di parlare ed esprimere un proprio parere liberamente.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Non si è fatta attendere la risposta secca e cruda di Meta: “La idea albanese di socialità invece ti manda a fa***lo”, si legge nel tweet dopo aver citato la persona che in poche parole gli ha suggerito di stare zitto e cantare solo.

ermal meta
fonte foto: screen Twitter