Home Televisione Lutto nella Tv, una perdita improvvisa: era amato da tutti

Lutto nella Tv, una perdita improvvisa: era amato da tutti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:51

Un altro lutto colpisce il mondo della tv e dello spettacolo in generale. L’uomo si è spento all’improvviso all’età di 70 anni. Per anni ha lavorato con i più grandi del piccolo schermo.

Tutto il panorama televisivo e dello spettacolo italiano piange la perdita di uno dei più importanti protagonisti. Una firma importante dello showbiz che negli anni si è distinta per il suo talento. La notizia della scomparsa è stata diramata dalla sua famiglia, lasciando tutti i fan e le persone che lo conoscevano sorpresi ed increduli nell’apprenderla.

lutto tv
fonte foto: AdobeStock

La tv italiana è in lutto per la morte improvvisa a 70 anni di Aldo Claudio Zappalà, si tratta di uno dei più grande protagonisti del dietro le quinte di numerosi programmi che hanno fatto la storia del piccolo schermo. Per tantissimi anni ha lavorato con i più grande dello spettacolo, su tutti era uno dei più importanti collaboratori di Renzo Arbore.

La notizia della morte è stata data nelle scorse ore dalla famiglia. Sulla scomparsa sappiamo che è avvenuta nella giornata di lunedì 4 luglio, lasciando tutti increduli. Le cause del decesso, secondo quanto si apprende sul portale La Nostra Tv, sarebbero per via di una grave malattia di cui lottava da qualche tempo.

Lutto Tv, morto Aldo Claudio Zappalà: ha lavorato per anni in Rai

Dopo la morte della nota meteorologa, il panorama dello showbiz pinge un altro volto importante del piccolo schermo. In merito ad Aldo Claudio Zappalà sappiamo che era nato a Caracas, in Venezuela, il 3 dicembre 1952. Per moltissimi anni ha lavorato come autore televisivo con importanti nomi dello spettacolo italiano, su tutti Renzo Arbore.

Sul piccolo schermo tante programmi portano la sua firma. Tra tutti ricordiamo Cari amici vicini e lontani proprio con lo showman pugliese. Ma ha firmato anche Va pensiero, che è stato trasmesso sulle reti Rai dal 1987 al 1989. Ma non finisce qui. Ci sono stati molti altri format a cui ha contribuito al successo, segnando la storia del piccolo schermo.

Sono stati tantissimi i progetti a cui ha lavorato negli anni. C’è da aggiungere che nel 1991, Zappalà ha fondato la società Village Doc&Films di Roma. Fin dall’inizio, l’azienda si è presa il compito ed ha avuto il merito di produrre tanti format indipendenti, collaborando con numerose reti tv, parliamo proprio della Rai, ma anche di Mediaset, La7Discovery Channel.

Tra i progetti più importanti sono stati quelli a tema culturale e storico. Ma tra gli argomenti principali affrontati c’è anche quello della lotta alla mafia che lo ha spinto sempre a schierasi in prima contro la criminalità organizzata, raccontandola in più di un’occasione. Tra le tante serie ricordiamo proprio Storia Criminale, andata in onda dal 2011 al 2013, che aveva l’obiettivo di raccontare l’evoluzione delle mafie italiane e straniere nella penisola.