Home Televisione Maurizio Costanzo durissimo contro Giletti: “Vada in Ucraina…”

Maurizio Costanzo durissimo contro Giletti: “Vada in Ucraina…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:52

Maurizio Costanzo accusa Massimo Giletti per la sua puntata ambientata a Mosca: parole durissime da parte del giornalista.

Ancora guai per il conduttore di Non è l’arena che sta subendo critiche pesantissime dopo la puntata andata in onda il 5 giugno. Costanzo ha commentato anche il malore in diretta di Giletti: ecco cos’è successo secondo lui.

maurizio costanzo giletti
foto Ansa

Maurizio da giornalista esperto qual è non ha potuto fare a meno di parlare della bufera nel quale si è ritrovato, negli ultimi giorni, Massimo Giletti. Già precedentemente alcune puntate del suo Non è l’arena erano state attaccate da diversi fronti per aver dato spazio a ospiti filo russi come la giornalista Yulia Vitazyeva.

La questione ha interessato anche alcuni talk show della Rai che ha deciso di prendere provvedimenti in merito. Giletti è stato criticato duramente anche dall’attivista Rula Jebreal che, settimane fa, ha addirittura rifiutato di parlare con un’inviata del programma per protesta.

La puntata in questione del 5 giugno si è svolta con Giletti in diretta a Mosca, davanti al Cremlino e ha portato anche all’abbandono in studio di Alessandro Sallusti. Molti nomi del giornalismo si sono esposti in merito al talk show di La7, tra questi c’è anche Maurizio Costanzo che è apparso durissimo nei confronti del collega.

Maurizio Costanzo durissimo contro Giletti: non perdona

L’uomo ha detto la sua dai microfoni della trasmissione radio “Facciamo finta che” condotta insieme a Carlotta Quadri. Dall’alto della sua esperienza nel giornalismo d’inchiesta, per il quale ha anche rischiato grosso in passato, Costanzo si è permesso di dire la sua sull’approccio giornalistico di Giletti al conflitto tra Russia e Ucraina e, in particolare, sulla puntata nell’occhio del ciclone.

Maurizio durante il programma ha interloquito con il professore Raffaele Morelli che ha parlato del perché un giornalista dovrebbe mettersi nella condizione di avere a che fare con gente “distruttiva e banale” che ha avuto anche l’ardire di insultarlo. Si riferisce agli ospiti invitati da Giletti per il collegamento dal Cremilino come la portavoce di Lavrov, Maria Zakharova che più volte ha attaccato il giornalista e l’Italia in diretta.

“Perché deve andare a rompere le balle al Cremlino? – ha ribattuto Costanzo – stesse in uno studio a Roma oppure andasse in Ucraina a combattere, a fare l’inviato con scritto ‘Press'”. Parole dure da parte del giornalista che, però, non ha potuto trattenersi dal commentare l’operato del collega.

Sul malore avuto in diretta da Massimo Giletti, sia Morelli che Costanzo hanno convenuto che possa essersi trattato di un malessere di natura psico-somatica. Il trattamento subito in diretta dagli ospiti russi e l’ammutinamento di Sallusti avrebbe inciso sulla sua salute.

Tuttavia dopo il polverone seguito alla sua dichiarazione Maurizio Costanzo ha voluto chiarire il suo pensiero su Massimo Giletti. “Sono amico di Massimo Giletti da molti anni e quindi mi sono un po’ dispiaciuto nel rivederlo a Mosca”  sottolinea Costanzo, come divulgato da Elisabetta Soldati – braccio destro e responsabile della comunicazione di Maria De Filippi. “E’ anche uno dei giornalisti televisivi più sensibili che io conosca e mi dispiace che abbia vissuto quel momento di difficoltà. – il malore in diretta ndr – Rivendico di essere suo amico”.