Home Serie TV Glee, la maledizione continua: si mette male per Morrison

Glee, la maledizione continua: si mette male per Morrison

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:40

Ancora una volta, qualche interprete del cast di Glee è al centro di un caso che fa discutere. Una vera e propria maledizione. I dettagli.

Tra i prodotti che più hanno suscitato un certo interesse c’è stato Glee. La serie televisiva prodotta dal 2009 al 2015 è tornata, in un certo senso, al centro dei riflettori. Questa volta, però, non per un aspetto positivo ma negativo. Infatti, si parla di una maledizione che continua e che riguarda alcuni protagonisti della serie.

Glee, Matthew Morrison
Ansa Foto

Il cast di Glee ha sempre riscosso un certo successo. Tutti i protagonisti, infatti, hanno saputo portare il prodotto seriale ad un livello molto alto. Dall’altra parte, però, alcuni interpreti sono stati artefici di situazioni che hanno lasciato tutti a bocca aperta. Eventi che sono stati davvero inaspettati.

La maledizione continua, in passato Lea Michele, protagonista della serie, è stata accusata di aver avuti atteggiamenti terribili mentre era nel set. Oppure il terribile caso che ha coinvolto Mark Salling, nella serie Noah Puckerman. L’attore è stato condannato, secondo quando riportato dal sito cinemtographe, per pedopornografia. L’interprete, poi, è stato trovato morto nella sua abitazione. Ancora, possiamo citare il tragico epilogo che ha coinvolto Naya Rivera. Ancora oggi molti si chiedono come stia suo figlio. Ora, invece, ad essere colpito da accuse pesanti è un altro interprete visto in Glee.

Glee, accuse a Matthew Morrison: il caso che fa discutere

Come abbiamo visto, sono stati tanti gli attori di Glee finiti al centro di situazioni spiazzanti. A questi si è aggiunto anche Matthew Morrison che ha interpretato nella serie Will Schuester. L’attore, alla rivista People, aveva dichiarato di essere stato fatto fuori dalla giuria di So You Think You Can Dance. Un talen americano incentrato sul mondo della danza. All’inizio i motivi non erano chiari. Ma, a quanto pare, una fonte ha rivelato cosa ha portato a quella decisione. Morrison pare abbia avuto un atteggiamento inadeguato nei confronti di una ballerina.

L’interprete ha partecipato sia alle prove dello show che alla selezione dei finalisti. Durante quel periodo pare che abbia mandato particolari messaggi ad una concorrente. La ballerina ha così denunciato e la Fox ha immediatamente licenziato l’attore. La fonte, secondo quanto riportato da People, avrebbe confermato tali comportamenti inappropriati. La fonte ha svelato che non c’è stata nessuna relazione. Ma l’attore la contattava tramite chat privata sui social. Cosa che portava alla ballerina un certo disagio.

Dalla denuncia, ci sono state delle indagini da parte della produzione. Dopo tutte le verifiche del caso, la produzione ha deciso di allontanare l’attore. Sempre la fonte vicina alla produzione a People ha fatto intendere il tipo di messaggi. Sottolineando di come Matthew Morrison avesse superato il limite. Insomma, un altro caso tremendo per un componente di Glee che ha fatto parlare di una vera e propria maledizione.