Home Musica J-Ax, il disturbo mentale segreto che non aveva mai svelato: “È stato...

J-Ax, il disturbo mentale segreto che non aveva mai svelato: “È stato terribile”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:49

J-Ax ha raccontato pubblicamente uno dei periodi più bui della sua vita, quando è stato vittima di bullismo. Un dramma che ancora oggi si porta dietro e che in pochi ne erano a conoscenza. Ecco che cosa ha detto.

Il cantante è sempre considerato uno dei volti principali della musica rap in Italia. Una carriera sempre ad alti livelli che lo ha portato ad avere un numero importante di fan che non hanno mai smesso di seguirlo. Nella sua vita privata e professionale ci sono stati alti e bassi, ma uno dei momenti peggiori lo ha vissuto quando era solo un bambino.

J-Ax
fonte foto: Instagram

Alessandro Aleotti, ma per tutti è semplicemente J-Ax, ha deciso di confessarsi nel podcast di Luca Casadei. Il rapper è stato uno degli ospiti del programma One More Time, dove ha raccontato gli alti e bassi che ha vissuto la sua carriera artistica, così come quella privata. Una chiacchierata in cui ha fatto delle rivelazioni che nessuno sapeva.

Oltre che a parlare della lite con Fedez, che li ha portati a prendere strade diverse, ha confessato anche del disturbo emotivo che lo ha colpito quando era un bambino e si è ritrovato in una realtà in cui non era abituato. Proprio in quel momento è stato vittima di bullismo ed ha passato un brutto periodo.

J-Ax mutismo selettivo: il disturbo che lo ha colpito da bambino

Sempre durante il podcast di Luca Casadei, J-Ax non si è soffermato a parlare solo della sua attività professionale, ma anche della sua infanzia. Il rapper ha confessato che i primi anni della sua vita sono stati molto felici. Fino a cinque anni ha passato molto tempo insieme ai nonni che lo hanno fatto sentire “come un principe”.

Le cose però per lui sono cambiate quando si è trasferito con i genitori in provincia. È in questo contesto che si è trovato vittima di bullismo. Uno scontro con i bulli che lo ha fatto soffrire e lo ha portato ad avere il disturbo del mutismo selettivo, dove si bloccava e non riusciva a parlare in determinati contesti. “Quando mi sono traferito in provincia, negli anni ’80, sembrava di essere in Stranger Things”, ha detto.

Il mutismo selettivo è un disturbo emotivo, un disturbo d’ansia che colpisce prevalentemente i bambini. In genere si riscontrando nel momento in cui devono confrontarsi con la scuola e con i loro coetanei. Una fase che J-Ax è riuscito a superare brillantemente ed diventare l’artista che conosciamo oggi. Oltre ad avere una lunga e soddisfacente carriera, il rapper è anche un papà orgoglioso del figlio Nicolas, al quale è profondamente legato.