Home Televisione Paolo Bonolis incredulo: telefonata surreale in diretta, video storico

Paolo Bonolis incredulo: telefonata surreale in diretta, video storico

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:25

È bastata una telefonata per ribaltare completamente il programma. Paolo Bonolis è rimasto basito su quanto stava accadendo in diretta tv nel suo show. Ecco quello che è successo.

Nell’arco di quasi otto decenni di televisione italiana, ci siamo trovati davanti innumerevoli episodi meritevoli di essere ricordati e citata. Ma capita che alcuni di questi entrano di diritto nella storia del piccolo schermo, rimanendo impressi alle persone che l’hanno vissuto. È proprio questo il caso di un evento successo in diretta al conduttore romano durante la sua trasmissione.

Paolo Bonolis

Paolo Bonolis in questi anni di televisione si è sempre reso protagonista di avvenimenti epici, con battute esilaranti e siparietti iconici. Alcuni momenti che hanno occupato un posto impostante nella storia del piccolo schermo. Ma questa volta il “merito” non è suo, o almeno non del tutto. L’episodio non è avvenuto recentemente, ma per raccontarlo dobbiamo fare un tuffo indietro di oltre vent’anni.

L’evento surreale è accaduto in una storica trasmissione condotta dal volto di Avanti un altro, dove ad un certo punto è arrivata una telefonata che ha cambiato per sempre la televisione italiana. Era il 1998 quando il conduttore rimase esterrefatto da quello che stava sentendo.

Paolo Bonolis, la telefonata surreale a Tira e Molla

Tra il 1996 e il 1998 la fascia pre serale di Canale 5 era occupata sempre da Paolo Bonolis, che era diventato il volto immancabile nelle case degli italiani con il suo programma Tira e Molla. Una trasmissione che ebbe un successo notevole di pubblico e ancora oggi viene ricordata come uno dei maggiori progetti del conduttore.

Proprio in trasmissione si verificò uno dei momenti più epici della tv. Era il 1998 quando ad un certo punto una telefonata ha lasciato il conduttore interdetto. Dall’altro lato della cornetta, Bonolis si ritrovò a parlare con i fratelli Capone che avevano chiamato per giocare al quiz.

Ad un certo punto i due iniziano a bisticciare per telefono, lasciando il conduttore esterrefatto. I fratelli non erano d’accordo sulla risposta da dare e per questo motivo furono protagonisti di uno scambi did battute che hanno lasciato il segno all’interno del mondo dello spettacolo.

La telefonata dei Fratelli Capone era finta?

Quando si pensa a Tira e Molla è impossibile non citare la telefonata dei fratelli Capone, che si chiamavano Antonio e Francesco. Si trattava di due uomini che vivevano a Santa Maria Capua a Vetere in provincia di Caserta e facevano i pescivendoli di mestiere. I due si resero protagonisti di un siparietto esilarante con Bonolis che dovette riuscire a fargli dire la parola “Fantini”, che era appunto il cognome dell’autore di Modo per Imparare a Sonare di Tromba.

Oggi è considerato uno dei momenti più divertenti dalla tv italiana. Ma quello che in molti non sanno è che quello era uno scherzo organizzato dagli autori del programma ai danni di Bonolis. L’episodio infatti si era verificato nella giornata del 1° aprile 1998, il giorno del “pesce d’aprile” e i fratelli Capone erano degli attori.