Home Streaming I migliori film inglesi che puoi trovare su Netflix: il titolo che...

I migliori film inglesi che puoi trovare su Netflix: il titolo che non ti aspettavi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:35

Tutti i migliori film inglesi li puoi trovare sulla piattaforma Netflix. Scopriamo insieme quali sono i titoli che devi assolutamente vedere. 

Il discorso del re (Netflix)
Il discorso del re (Netflix)

Sei un amante dei film inglesi e non sai dove vederli? Ecco che grazie a Netflix il tutto sarà molto più semplice. Ormai la piattaforma streaming non smette di stupirci. Con un catalogo sempre aggiornato accontenta tutti i gusti.

Ebbene, oggi la nostra attenzione è ricaduta proprio sui titoli più belli inglesi. Si sa il Regno Unito, la sede della famiglia Reale, è stato uno dei primi paesi ad avviarsi al favoloso mondo dell’audiovisivo, grazie alla creazione di una macchina da presa adoperata da Robert W. Paul e Birt Acres. Insomma non ci resta che inoltrarci all’interno dei migliori film UK.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Tutti i film che puoi vedere su Netflix vedere se ti sei appena lasciato

Netflix, i migliori film inglesi che devi assolutamente vedere

Il discorso del re (Netflix)
Il discorso del re (Netflix)

Dunque, partendo dalle origini del cinema britannico, la settima arte si è poi evoluta portando all’affermazione di numerose pellicole di successo. Netflix né contiene una gran parte e noi oggi esploreremo proprio i titoli più belli.

Attraverso un’accurata selezione toccheremo i film che ti mettono il sorriso, sino ad arrivare a quelli strappalacrime. Commedie e drammi proprio per accontentare tutto il pubblico. Un titolo tra questi proposti lo conoscerete di sicuro. Scopriamo insieme se li abbiamo visti tutti.

Ecco i migliori film inglesi su Netflix:

Rush, Regno Unito, USA e Germania (2013)

  • Regia: Ron Howard;
  • Cast: Chris Hemsworth, Daniel Brühl, Olivia Wilde, Alexandra Maria Lara;
  • Genere: biografico, drammatico, sportivo;
  • Paese: Regno Unito, USA e Germania;
  • Anno: 2013;
  • Durata: 123 min;

La Formula 1 al centro della narrazione. La competizione tra Niki Lauda e James Hunt si farà sempre più intensa, sin dagli esordi nel 1970, durante il campionato di Formula 3. I due infatti sono contraddistinti da un’importante differenza caratteriale: Hunt conduce una vita all’insegna dei vizi e della libidine, Lauda, invece, è un ragazzo molto riservato. Attraverso le rivalità tra i due ci addentreremo nella vita dei più grandi campioni di Formula 1.

Rush (Netflix)
Rush (Netflix)

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Netflix, la cura alla tua brutta giornata di lavoro: i film per tornare a sorridere

Il discorso del Re, (2010)

  • Regia: Tom Hooper;
  • Cast: Colin Firth, Geoffrey Rush, Helena Bonham Carter, Guy Pearce;
  • Genere: biografico, drammatico, storico;
  • Paese: Regno Unito;
  • Anno: 2010;
  • Durata: 118min.

Il protagonista della pellicola è il principe Albert, duca di York, il quale nel mentre tiene un discorso pubblico in onore della chiusura del British Empire Exhibition, viene colto da un evidente problema di espressione vocale. La balbuzie si impadronisce della sua voce arrecando uno stato di profondo disagio al principe.

Da questo momento inizierà per lui un lungo percorso di logopedia, ma con risultati vani. Purtroppo, non notando miglioramenti, il principe si vede costretto a rinunciare di presenziare in un futuro ad altri discorsi pubblici.

84 Charing Cross Road, Regno Unito e USA (1987)

  • Regia: David Hugh Jones;
  • Cast: Anne Bancroft, Anthony Hopkins, Judi Dench, Jean De Baer;
  • Genere: 1987;
  • Paese: Regno Unito e USA;
  • Anno: 1987;
  • Durata: 100min.

Helene Hanff è una scrittrice statunitense alla ricerca di vecchie edizioni di alcuni libri, ma purtroppo queste copie sono disponibili in città solo a prezzi molto elevati. Fin quando un giorno si imbatte in un annuncio dove viene sponsorizzata una libreria antiquaria di Londra, situata al numero 84 di Charing Cross Road, specializzata in edizioni fuori stampa. Da questo momento avrà inizio un rapporto epistolare tra Helene e il direttore della libreria.

84 Charing Cross Road (Netflix)
84 Charing Cross Road (Netflix)

Billy Elliot, Regno Unito e Francia (2000)

  • Regia: Stephen Daldry;
  • Cast: Jamie Bell, Julie Walters, Gary Lewis, Jamie Draven;
  • Genere: drammatico, commedia, sentimentale;
  • Paese: Regno Unito e Francia;
  • Anno: 2000;
  • Durata: 110min.

Billy Elliot è un giovane ragazzino di appena 11 anni che nutre una profonda passione per la danza classica. Billy vive con il padre e il fratello Tony entrambi minatori di carbone e la nonna. La sua voglia di diventare un ballerino professionista si scontrerà contro il pensiero antico e radicato nella società, di quello che vede il ballerino come una “femminuccia mancata”.

Ma nonostante il padre lo spinga ad intraprendere una carriera nel boxe, Billy non smetterà mai di inseguire il suo sogno. Nel 2004, il film si è aggiudicato il titolo di 39º miglior film inglese di tutti i tempi, dalla rivista Total Film.

Orgoglio e Pregiudizio, Regno Unito, Francia e USA (2005)

  • Regia: Joe Wright;
  • Cast: Keira Knightley, Matthew Macfadyen, Donald Sutherland, Rosamund Pike;
  • Genere: sentimentale, drammatico, commedia;
  • Paese: Regno Unito, Francia e USA;
  • Anno: 2005;
  • Durata: 121min.

Il film è tratto dall’omonimo romanzo di Jane Austen. Siamo nell’Inghilterra di fine Settecento, la famiglia Bennet, composta da cinque bellissime figlie, è al centro della trama. La madre delle donne ha un unico obiettivo: trovare il marito giusto e ricco con cui sistemare le sue figlie. Un cambiamento si avventerà sulla famiglia quando arriverà come vicino di casa il giovane e ricco Charles Bingley.

Orgoglio e pregiudizio (Netflix)
Orgoglio e pregiudizio (Netflix)

Anna Karenina, (2012)

  • Regia: Joe Wright;
  • Cast: Keira Knightley, Aaron Johnson, Jude Law, Matthew Macfadyen;
  • Genere: drammatico, sentimentale;
  • Paese: Regno Unito;
  • Anno: 2012;
  • Durata: 130min.

Anna Karenina è il personaggio storico del romanzo di Lev Tolstoj. La vicenda ruota attorno all’aristocratica donna sposata con Aleksej Karenin, e con un figlio, Serëža. L’evento che la induce ad intraprende un viaggio è stato il tradimento del fratello Stiva, il quale dopo aver commesso un atto impuro verso la moglie Dolly, Anna verrà chiamata per cecare di convincere Dolly a non lasciarlo.

Intraprenderà subito un viaggio alla volta di Mosca, durante il cammino un addetto della ferrovia verrà accidentalmente ucciso. Un intreccio di amori, nel quale la stessa protagonista si ritroverà intrappolata all’interno di un matrimonio infelice. Tradimenti e sotterfugi regneranno sulla famiglia Karenina.

Quel che resta del giorno, (1993)

  • Regia: James Ivory;
  • Cast: Anthony Hopkins, Emma Thompson, James Fox, Christopher Reeve;
  • Genere: drammatico;
  • Paese: Regno Unito;
  • Anno: 1993;
  • Durata: 134min.

Al centro della pellicola vi sono le avventure di Mr. Stevens. L’uomo era un maggiordomo presso il Darlington Hall, ma dopo la morte del proprietario, l’edificio è stata venduto ad un ricco americano.

Siamo a metà degli anni ’50, Stevens ha ricevuto una lettera dalla sua ex collega Miss. Kenton, coglie così l’occasione per mettersi in viaggio e proporre alla donna di tornare a lavorare al Darlington Hall. Il viaggio si mostrerà come un’occasione per rimembrare i momenti passati nelle vesti di maggiordomo.

Quel che resta del giorno (Netflix)
Quel che resta del giorno (Netflix)

Il diario di Bridget Jones, Regno Unito, USA e Francia (2001)

  • Regia: Sharon Maguire;
  • Cast: Renée Zellweger, Colin Firth, Hugh Grant, Gemma Jones;
  • Genere: commedia, sentimentale, drammatico;
  • Paese: Regno Unito, USA e Francia;
  • Anno: 2001;
  • Durata: 93min.

Il diario di Bridget Jones è sicuramente quel film che avete ben infisso nel vostro cuore. Chi di voi non si è identificato almeno una volta con il personaggio di Bridget? Ebbene, la ragazza impacciata e buffa ha fatto riaffiorare in ogni ragazza quella speranza che ti conduce verso la realizzazione dei proprio sogni.

La protagonista dopo essersi crogiolata nei suoi vizi, stanca di sentirsi sempre non all’altezza, decide di prendere in mano la sua vita e darle una svolta: inizia così a scrivere un diario sulle verità di Bridget e sulla volontà di cambiamento.