Home Cinema Il Grande Match, scazzottate tra Robert De Niro e Sylvester Stallone

Il Grande Match, scazzottate tra Robert De Niro e Sylvester Stallone

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:01
CONDIVIDI

Il Grande Match va in onda in seconda serata su Rete 4 a partire dalla mezzanotte. Il pubblico ha sicuramente amato moltissimo l’opera tanto da vederla spesso tornare in tv.

Il Grande Match

Il film vede l’epica scazzottata tra Sylvester Stallone e Robert De Niro in passato protagonisti di altri film sulla boxe nei panni rispettivamente di Rocky Balboa e Toro Scatenato. Da una parte c’è Henry “Razor” Sharp mentre dall’altra parte troviamo Billy “The Kid” McDonnen. Il film è stato scritto da Tim Kheller (che ha curato anche il soggetto) insieme a Rodney Rothman e Doug Ellin. La regia invece è di Peter Segal. Nel cast troviamo oltre ai due già citati anche Kevin Hart, Alan Arkin, Kim BAsinger, Jon Bernthal, Nicole Andrews, Paul Ben-Victor, Barry Primus tra gli altri. Interpretano loro stessi Jim Lampley, Mikye Tyson e Evander Holyfield.

Il Grande Match, un incontro senza fine

Il Grande Match è un film che ti rapisce dall’inizio alla fine, portandoti a ragionare sugli anni che passano e su tante altre situazioni legati sempre al contesto dell’invecchiamento. La trama è presto detta: due pugili di Pittsburgh sono campioni e sono dei rivali. Decidono dunque di arrivare a raggiungere l’ultimo grande incontro fino alla fine. Con un budget di 40 milioni di dollari ne ha incassati pochi di più al botteghino, cioè 44.9. Nonostante questo ha ricevuto grandi complimenti anche da parte della critica.

Uscito il 25 dicembre del 2013 negli Stati Uniti si scelse l’aria emotiva del Natale per lanciare una pellicola senza fronzoli e che puntasse al cuore degli appassionati. Sono diversi i momenti strappalacrime e anche il contesto che ci racconta momenti di grande riflessione ed emozione. Il pubblico non può che rimanerne rapito per ogni più piccolo dettaglio che raccontano una storia unica e inimitabile anche e soprattutto grazie ai due protagonisti principali.