Home Storie Valeria Golino, un brutto male che le ha cambiato la vita

Valeria Golino, un brutto male che le ha cambiato la vita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:47
CONDIVIDI

Valeria Golino, attrice di notevole fama nel panorama cinematografico italiano, ha raccontato alcuni tragici avvenimenti che le hanno cambiato la vita.

Valeria Golino
Valeria Golino (Fonte: Getty Images)

Valeria Golino questa sera in prima serata su Rai 4 sarà protagonista nel film “Il ragazzo invisibile“, regia di Gabriele Salvatores. L’attrice indossa i panni di Giovanna Silenzi, madre di un bambino di tredici anni. Tutto procede seguendo la solita routine fin quando il figlio scopre di avere il dono dell’invisibilità, da quel momento in poi inizierà per lui una reale avventura. La Golino è un’attrice e regista italiana, molto spesso nei suoi film introduce parte della sua vita privata. Infatti nei film “Miele” ed “Euforia” sono raccontati alcuni tragici avvenimenti del suo passato. Scopriamoli.

LEGGI ANCHE —> Fabio Palombi fidanzato Valeria Golino: la differenza d’età non è un problema

Valeria Golino, quel male irreversibile che ha segnato il suo passato

Valeria Golino
Valeria Golino (Fonte: Getty Images)

Purtroppo la vita di Valeria è stata segnata da eventi difficili da accettare. L’attrice ha raccontato nel film Euforia, attraverso i dialoghi dei personaggi, la malattia del padre. Quest’ultimo era stato colpito da una brutta forma di tumore che ha portato nel giro di un anno alla sua morte. Ha dichiarato che quando il padre è venuto a conoscenza del male ha provato a rimanere lo stesso uomo di prima, ma purtroppo questa malattia ti cambia. Il suo risentimento più grande e il non essere riuscita ad avere un dialogo con lui sulle sue sensazioni e stati d’animo del momento, il tutto è stato schermato.

LEGGI ANCHE —> Valeria Golino, la più grande delusione della sua vita

L’attrice ha continuato con il raccontare un altro evento che le ha dato uno spunto per il film Euforia. Un suo caro amico, venuto a sapere che il fratello speciale stava molto male, ha deciso di prendersi cura di lui in prima persona. Valeria ricorderà per sempre un gesto che il suo amico fece. Quest’ultimo non voleva che il fratello sapesse che aveva il cancro, quindi per nascondere le medicine gli comprò un barattolo di crema, lo svuotò ed inserì dentro le pillole date dall’oncologo. A detta della Golino un gesto seppur sbagliato, ma pieno di pietà e bellezza.