Home Personaggi Alessandra Mion, moglie Ernst Knam: un amore al sapore di frutta

Alessandra Mion, moglie Ernst Knam: un amore al sapore di frutta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:00
CONDIVIDI

Alessandra Mion è la moglie del noto pasticcere Ernst Knam e ha raccontato come è nato l’amore tra i due, che dura da 10 anni.

Alessandra Mion Ernst Knam
Alessandra Mion Ernst Knam

La donna racconta in un’intervista che non aveva la minima idea di chi fosse Ernst Knam e che non ne aveva neanche mai sentito parlare, ma è stata proprio una cena in cui lei ha mangiato un pezzo di torta al mango e frutto del passione che l’ha fatta innamorare del pasticcere.

Ricorda ancora la bontà di quel dolce e da quel momento è nata la loro storia d’amore, dalla quale hanno avuto due figli, Anna e Giorgio. Il conduttore però ha altri due figli, Claudius e Carlos, avuti da una precedente storia.

Oggi i due innamorati stanno insieme da 10 anni, lei milanese e lui tedesco naturalizzato italiano, hanno fatto il loro pranzo di matrimonio in un ristorante lussuoso a Milano.

Leggi anche –> Damiano Carrara, giudice Bake Off: qual è il suo segreto

Alessandra Mion, moglie Ernst Knam: tra amore e lavoro

Ernst Knam marito Alessandra Mion
Ernst Knam marito Alessandra Mion

I due sposi, oggi, collaborano insieme e Alessandra si occupa del lato gestionale del negozio, gestire appuntamenti e prendere ordinazioni da clienti importanti.

Racconta, inoltre, che da quando in azienda c’è anche lei c’è molta meno confusione, non perché Ernst sia un confusionario, ma perché è un pozzo pieno di idee che la Mion riesce a riorganizzare a poco a poco.

Leggi anche –> Bake Off 2020, le novità: tra i concorrenti una drag queen

Se oggi potete prendere parte alla scuola di pasticceria di Ernst lo dovete proprio alla moglie che ha puntato i piedi perché si facesse e effettivamente ha funzionato.

La donna ha raccontato anche che la proposta di matrimonio le è stata fatta quando si trovavano a casa di lei con i suoi genitori e la mamma di Ernst che ha chiesto al padre, la mano della figlia. Un gesto che ha entusiasmato tutti.

Il loro amore, dunque, si concilia bene tra lavoro e vita privata e il pasticcere nutre un immenso rispetto per la sua consorte che ha anche un forte potere decisionale all’interno dell’ambiente in cui operano. Addirittura dice che tra i due, la tedesca sia proprio lei, nonostante sia Veneta, trapiantata a Milano.