Home Cinema Sabrina Salerno molto preoccupata: è successo tutto un anno fa

Sabrina Salerno molto preoccupata: è successo tutto un anno fa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:43
CONDIVIDI

Sabrina Salerno è apparsa davvero molto preoccupata su Instagram ed i fan hanno avuto paura per lei: che cos’è successo all’attrice? I dettagli.

sabrina salerno
Sabrina Salerno

Sabrina Salerno è ancora oggi molto preoccupata e turbata per quanto accaduto a Beirut, con quella tragica esplosione che purtroppo ha ucciso tantissime persone e causato gravissimi danni.

La famosissima attrice italiana ha avuto modo di parlare di questo e di farsi vedere davvero molto turbata dal momento che, ironia della sorte, circa un anno fa si trovava proprio in questa città. 

Ecco le sue parole a riguardo, parlando di questo meraviglioso luogo che, come ha confessato, è stata una vera e propria esperienza di vita unica ed irripetibile vederla dal momento che la cultura, i colori, i profumi e l’ambiente sono davvero molto diversi rispetto a ciò che siamo abituati a vedere noi qui, in Italia. Ecco il suo ricordo misto a moltissima preoccupazione.

LEGGI ANCHE -> Sabrina Salerno, la foto mostra qualcosa di incredibile

Sabrina Salerno turbata: che cos’è successo?

Sabrina Salerno
Sabrina Salerno

Ieri per Sabrina Salerno è stata una giornata davvero incredibile che ha lasciato davvero tutti senza parole: non soltanto dunque la sua famiglia ma anche e soprattutto lei. Su Instagram, e tutti gli altri social network, rimane davvero senza parole, senza sapere che cosa dire.

LEGGI ANCHE -> Sabrina Salerno lascia tutti senza parole: avete visto l’ultima foto?

“E poi è successo quello che è successo. Già. Beirut è una città molto particolare, è una città… è stata una esperienza vederla, e sinceramente vedere quello che è successo ieri è veramente scioccante. E se penso che un anno fa l’abbiamo visitata e si sa che comunque Beirut è una città bombardatissima, una città ancora in costruzione.”

Insomma, il vuoto lasciato in questi casi è davvero enorme e sicuramente nei prossimi giorni il dolore, per tutti coloro che probabilmente non riusciranno a sopravvivere, sarà ancora grandissimo.