Home Televisione Dale Pike, un caso di omicidio controverso: novità sul suo mistero

Dale Pike, un caso di omicidio controverso: novità sul suo mistero

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:23

Dopo oltre 20 anni ancora si discute dell’omicidio di Dale Pike, per cui sta scontando una pena all’ergastolo Chico Forti. Ecco tutte le informazioni.

Dale Pike
Dale Pike

Dell’omicidio di Dale Pike, noto imprenditore australiano, si discute ormai da vent’anni soprattutto a causa della vicenda intricata che ruota attorno alle indagini di questo omicidio per cui è stato ritenuto come unico colpevole l’italiano Chicco Forti.

Pike fu ritrovato morto in una spiaggia a Miami nel febbraio del ’98, freddato da ben due colpi di arma da fuoco che hanno centrato la testa dell’uomo.

Figlio dell’imprenditore Anthony Pike, pare che l’uomo conoscesse Forti perché doveva avviare una trattativa proprio con quest’ultimo per la compravendita di un immobile, probabilmente il famigerato Pike’s Hotel di Ibiza.

LEGGI ANCHE —>Antonio e Rosa genitori Pietro Maso: l’omicidio che sconvolse l’Italia

Secondo alcune ricostruzioni fu proprio Forti a recarsi all’aeroporto di Miami per recuperare Pike che quel giorno era appena ritornato in America dalla Spagna.

Forti è stato accusato dell’omicidio di Pike per felony murder, cioè per aver commesso un crimine mentre se ne stava già commettendo un’altro, cioè quello di truffa ai danni di Dale e il padre Anthony per questa compravendita.

Dale Pike, il misterioso omicidio: come è avvenuto?

Dale Pike, chi è l'uomo ucciso che ha segnato Chico Forti?

Resta avvolto di mistero l’omicidio di Dale Pike per il quale si trova in carcere a Miami a scontare una pena di ergastolo Chico Forti, imprenditore trentino.

Forti fu accusato del crimine a causa delle sue iniziali bugie e dichiarazioni, come ad esempio quella di aver negato di aver prelevato Pike in aeroporto il giorno della sua morte.

Pike fu ucciso con due colpi di pistola alla nuca, appartenenti ad una calibro 22, e fu ritrovato il giorno seguente da una bagnante che notò il corpo esanime dell’uomo.

LEGGI ANCHE —>Morte Marco Pantani, sedici anni di dubbi: omicidio o suicidio?

Da anni Chico Forti si batte per la sua scarcerazione in quanto vittima di un errore giudiziario e i suoi legali hanno da sempre ritenuto la sentenza ingiusta, poiché mancavano delle prove assolutamente certe e un movente valido per aver commesso l’omicidio.

Nel corso degli anni si è generata un’attenzione altissima nei confronti di questo caso, di cui recentemente ha puntato anche l’attenzione la trasmissione televisiva Le Iene, di cui questa sera andrà in onda su Italia 1 alle ore 21:20 uno speciale dedicato all’omicidio.