Home Televisione Joe Bastianich, il dramma dell’imprenditore: “Hanno distrutto tutto”

Joe Bastianich, il dramma dell’imprenditore: “Hanno distrutto tutto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:49

Le proteste per l’omicidio di George Floyd a Minneapolis hanno gettato gli Stati Uniti nel caos più totale, i disordini hanno toccato da vicino l’imprenditore e peronaggio telvisivo Joe Bastianich.

dramma Joe Bastianich

Gli Stati Uniti si trovano sulla soglia di una guerra civile, palazzi dati alle fiamme, auto distrutte, violenza e vandalismo dilagante sono il risultato di giorni di protesta per la morte di George Floyd.

Anche Joe Bastianich è rimasto colpito da un atto di vandalismo nei confronti del suo ristorante di Los Angeles, ingenti perdite per il noto imprenditore.

George Floyd, dramma per Joe Bastianich

dramma joe bastianich

Joe Bastianich a Los Angeles è proprietario di La Pizzeria Monza e di Chi Spacca, due parti dello stesso ristorante in Melrose Avenue, in seguito delle proteste per l’omicidio di Goerge Floyd il locale è stato preso di assalto nella notte causando per lo chef e imprenditore ingenti perdite.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE-> Madonna, attacco alla polizia: la reazione alla morte di George Floyd

Non accennano a placarsi le proteste per la morte di George Floyd, l’America è percorsa da panico e vandalismo nelle strade. La situazione sta degenerando ogni giorno di più, il dramma ha raggiunto anche Joe Bastianich che si è visto distruggere il proprio locale.

“Hanno distrutto tutto, rubato il vino e gli incassi, spaccato il vetro a mazzate e gettato benzina per bruciare gli interni” ha raccontato lo chef, noto per aver preso parte a Masterchef Italia e a Italia’s Got Talent in qualità di giudice.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE-> Joe Bastianich, lo chef ha “abbandonato” moglie e figli

La reazione dello chef

Nonostante abbia subito ingenti perdite a livello economico, Bastianich riesce a inquadrare lucidamente l’intera situazione, commentando con comprensione le proteste che in questi giorni stanno scuotendo l’America.

“Tutti hanno il diritto di protestare, di manifestare la propria opinione e agire per essere ascoltati precisa lo chef, aggiungendo poi: “Mi spiace per una minoranza di persone che sfrutta questo momento a proprio vantaggio per andare a spaccare e a rubare.”

Bastianich condanna i vandali, accusando di distogliere l’attenzione dal vero problema: “Questo Paese non può avere futuro se non si risolve questa ferita razziale” aggiungendo “Se il costo per dare giustizia a Floyd è un ristorante bruciato, ok lo sopporto.”

Un momento molto difficile per Joe Bastianich che, dopo aver chiuso per l’emergenza sanitaria il 1 aprile, si preparava alla riapertura con consegne a domicilio e delivery.