Home Cinema Christian De Sica, “vittima” di un incendio terribile

Christian De Sica, “vittima” di un incendio terribile

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:50
CONDIVIDI

Christian De Sica, oggi ospite di Domenica In, torna a far parlare di sè per un incendio che in questi giorni ha creato davvero molte lacrime.

Si può essere vittime di incendi anche senza finirci dentro, perché Christian sta per fortuna bene fisicamente ma nella memoria e nel cuore quanto accaduto non può che averlo turbato. Sono immagini forti davvero molto e che ci portano indietro a un cinema di altri tempi che ora non c’è più e che è fortemente cambiato. Nonostante questo però le immagini del film ci porteranno a rimanere cauti e ad amare ancora di più quel posto meraviglioso, andiamo però a scoprire qualcosa da più vicino su quanto accaduto.

Leggi anche —> De Sica: “Ho patito la fame”

Alcuni giorni fa infatti è andata a fuoco la Villa Donà delle Rose. Per molti questo nome rimane sconosciuto, per altri però appare abbastanza semplice e immediato capire cosa sia accaduto in passato all’interno di quella casa. Fu infatti il set cinematografico più famoso di Cortina, dove si girò Vacanze di Natale 2011. Un cortocircuito ha fatto divampare questo incendio doloso con Christian De Sica che non può che essere triste per vedere come improvvisamente sia cambiata una pagina del libro della storia della sua vita.

Christian De Sica, un incendio lo costringe alle lacrime

Cecchi Gori carcere Christian De Sica
Cecchi Gori in carcere: interviene Christian De Sica

Non solo Christian De Sica in quella splendida villa andata in fiamme. Non ci girarono solo Vacanze di Natale 2011 di Neri Parenti a Villa Donà delle Rose. In quella villa infatti abbiamo visto anche girare di recente The New Pope di Paolo Sorrentino con uno splendido e indimenticabile John Malkovich. Per fortuna una famiglia di vicentini al loro interno si è salvata. Il nucleo era formato da sei persone con madre, padre, tre figli e la governante. Con loro c’erano poi anche i due amati animali di famiglia cioè un gatto e un cane.

Leggi anche —> De Sica terrorizzato

Tutti si sono messi in salvo uscendo di corsa al momento in cui ha divampato l’incendio. La parte superiore della casa è completamente distrutta con mansarda andata in fiamme. La famiglia era in affitto lì per tutto l’inverno e ora è già tornata a Vicenza in ottime condizioni. Solo un grosso spavento che non può che creare ansia al solo pensarci. Per fortuna però questa terribile storia si potrà raccontare e in fondo l’abitazione rimarrà viva per sempre grazie a quanto visto al cinema e in televisione.