Home News Giallo Bronzi di Riace, reperti mancanti? L’inchiesta delle Iene

Giallo Bronzi di Riace, reperti mancanti? L’inchiesta delle Iene

Il ritrovamento dei Bronzi di Riace è ancora avvolto dal giallo, pare infatti che manchino alcuni reperti che i documenti ufficiali vogliono essere stati ritrovati insieme alla due stature.

Giallo Bronzi di Riace

Bronzi di Riace sono stati una delle scoperte più clamorose dell’arte antica, tuttavia il ritrovamento delle due statue è ancora avvolto dal mistero: pare, infatti, che manchi un terzo bronzo e che ci fossero dei reperti mai più ritrovati.

Giallo dei Bronzi di Riace

A ritrovare i Bronzi di Riace furono ritrovati in prima istanza da quattro ragazzi calabresi, tra i 12 e i 16 anni, ma lo scopritore ufficiale fu il sub romano Stefano Mariottini che riscosse il premio di 125 milioni di lire.

I quattro ragazzi hanno raccontato di aver visto alcune persone intente a portare via qualcosa di molto pesante dall’acqua. Stando al racconto dei quattro queste persone bruciarono addirittura il motore dell’imbarcazione con la quale avevano preso il largo.

Reperti mancanti

Le Iene Show stanno indagando sul giallo dei Bronzi di Riace che pare non fossero solo due, una testimonianza di Mariottini dell’epoca ad esempio, stando a quanto scoperto dalla redazione de le Iene, parlava di una terza statua con le braccia aperta.

Non solo, dal luogo della scoperta pare manchino una lancia e uno scudo.

Leggi ancora–>Nadia Toffa il ricordo de Le Iene

Tuttavia quando Antonio Monteleone ha cercato di avvicinare Mariottini è stato respinto e aggredito da un uomo presente sulla spiaggia.