Home Cinema La Grande Bellezza, Paolo Sorrentino da genio a incompreso

La Grande Bellezza, Paolo Sorrentino da genio a incompreso

Il film La Grande bellezza del 2013 di Paolo Sorrentino è sicuramente un compromesso tra la genialità e l’incomprensione dell’artista.

La grande bellezza
La grande bellezza

Il film ha diviso perché da una parte c’è chi lo incensa a capolavoro e dall’altro chi invece lo considera un’offesa a Federico Fellini. Si tratta infatti di un grande omaggio a La Dolce Vita, quasi un viaggio verso quel film portandolo ai giorni nostri. Nel 2014 inoltre ha vinto il Premio Oscar come miglior film straniero oltre a nove David di Donatello e cinque Nastri d’Argento.

La Grande Bellezza, Paolo Sorrentino da genio a incompreso

Nel cast oltre a Toni Servillo troviamo Carlo Verdone, Sabrina Ferilli, Carlo Buccirosso e molti altri protagonisti importanti. La critica internazionale ha incensato il film, mentre in Italia sono arrivate le maggiori critiche al film.

Nanni Dalbecchi ha specificato il 30 maggio del 2013 su Il Fatto Quotidiano: “Magari La Grande Bellezza si accontentasse di essere un brutto film. E’ piuttosto una esperienza emotiva inedita come ha scritto su Il Messaggero Walter Veltroni. Emozionata è Alessia Starace su MoviePlayer: “E’ un film disorganico, opulento, sfacciato, frammentario ma anche bello da ridurti in lacrime”.