Home News Principessa Sissi schiava della bellezza, i folli riturali di Elisabetta di Baviera

Principessa Sissi schiava della bellezza, i folli riturali di Elisabetta di Baviera

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:30

Siamo abituati a pensare alla Principessa Sissi come al dolce personaggio interpretato da Romy Schneider, ma la realtà è un po’ diversa dalla fantasia. Ecco tutte le ossessioni della principessa d’Austria.

Principessa Sissi

Elisabetta di Baviera, la Principessa Sissi, era al tempo considerata una delle donne più belle del mondo, un titolo guadagnato a pieno titolo anche per la sua folle ossessione per l’aspetto fisico.

Fino al momento della morte si sottopose ai più assurdi trattamenti per mantenere sempre il suo aspetto meraviglioso. Ecco alcuni dei folli rituali a cui sottoponeva il suo corpo pur di mantenere la sua bellezza eterea.

Principessa Sissi schiava della bellezza

La giovane Elisabetta dopo il matrimonio con Francesco Giuseppe d’Austria divenne imperatrice d’Austria, regina apostolica d’Ungheria e regina di Boemia e di Croazia.

Nata la vigilia di Natale del 1837 morì tragicamente assassinata alla fine del secolo e tutt’oggi la sua vita affascina e fa sognare, quello che non tutti sanno sull’amata principessa Sissi sono le manie che tormentavano la sua anima.

In particolare la bellezza era diventata per le una vera e propria ossessione, al punto da arrivare a compiere follie pur di mantenerla intatta e non cedere a segni del tempo.

Le folli abitudini di Elisabetta di Baviera

Pare che Elisabetta di Baviera, da tutti conosciuta come la Principessa Sissi, fosse solita a svegliarsi ogni mattina alle cinque per dare il via ai suoi rituali di bellezza.

Il tutto cominciava con un bagno in acqua gelata per rinvigorirsi, per poi proseguire con due sessioni di ginnastica nelle palestre private dei suoi palazzi. Il suo esercizio continuava con lunghe corse a cavallo, che la resero una delle cavallerizze migliori d’Europa.

Ogni sera si immergeva nel latte di capra così da mantenere la pelle morbida e giovane o in olio d’oliva, per rilassare i muscoli dopo l’estenuate esercizio.

I capelli

Il lavaggio dei capelli della Principessa Sissi avveniva ogni quattro giorni e richiedeva un’intera giornata: la sua folta chioma le arrivava infatti fino alle caviglie. I suoi servitori utilizzavano per il lavaggio un miscuglio di uova e cognac. Le acconciature quotidiane richiedevano dalle due alle tre ore di tempo e i sui capelli venivano ornati da fiori o gioielli e profumati.

L’anoressia

L’ossessione per la bellezza di Sissi alimentò la voce che la sovrana soffrisse di anoressia nervosa.

Pare che dall’alto dei suo 1.72 cm pesasse solo 45 kg e che il suo girovita non superasse mai i 50 cm.

Insomma, un’immagine ben diversa da quella che ci viene raccontata nel film con Romy Schneider La Principessa Sissi.