Home News Chiara Ferragni body shaming, il duro attacco alla sorella Valentina

Chiara Ferragni body shaming, il duro attacco alla sorella Valentina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:04

Chiara Ferragni body shaming sulla sorella minore Valentina. Ecco cosa pensa la fashion blogger sull’aspetto fisico e su quale approccio avere.

chiara ferragni body shaming

Chiara Ferragni ha uno splendido rapporto con la propria famiglia e nonostante gli impegni da fashion blogger, che la portano sempre a viaggiare, non manca mai di far sentire il proprio supporto.

Non ha timori di esporsi ed è sempre pronta a sostenere coloro in cui crede veramente. Questa volta è tornata sul discorso del body shaming a causa della sorella Valentina Ferragni.

Chiara Ferragni body shaming, meno negatività e più energie positive

Chiara Ferragni è una delle influencer più amate al mondo. La sua trasparenza e il suo modo di esporsi senza temere per la propria immagine, devono aver colpito positivamente i suoi followers.

In queste ore la sorella minore, Valentina Ferragni, è stata al centro della discussione. Sembra che sia molto criticata il suo aspetto fisico tra spalle troppo larghe, punto vita inesistente e qualche ciccetta di troppo.

Gli attacchi non hanno scalfito Valentina, la quale si è sentita in dovere di dover spendere 5 minuti per fare un discorso sul body shaming. Si ritiene una ragazza normale, che ingrassa e dimagrisce in base ai periodi.

Quello che la lascia perplessa è venire attaccata per essersi mostrata per quello che è, senza filtri o ritocchi, in un’epoca in cui si viene molto criticati per la mancanza di trasparenza.

Chiara Ferragni è corsa a sostenere la sorella minore, in poche e mirate stories su Instagram è riuscita a indirizzare un chiaro messaggio. “Passare del tempo a insultare altre donne, non vi renderà più belle e intelligenti, ma solo molto tristi […] Amarci è già una missione molto difficile, ci dobbiamo già scontrare con le nostre insicurezze. Cerchiamo di scrivere una cosa positiva e non negativa” ha affermato Chiara.