Home News Claudia e Andrea lei lascia il lavoro per farlo stare tranquillo,U&D: è...

Claudia e Andrea lei lascia il lavoro per farlo stare tranquillo,U&D: è polemica in studio

Claudia e Andrea lei lascia il lavoro per farlo stare tranquillo,U&D: è polemica in studio

Claudia e Andrea lei lascia il lavoro per farlo stare tranquillo,U&D

Claudia e Andrea hanno passato insieme una dolce estrena e il ragazzo, dopo la decisione di lei di lasciare il ballo, si è lasciato andare anche a qualche confessione. Suscitando la gelosia di Federica, con la quale però era scoccato il bacio.

Grande trambusto in studio per le parole della ragazza, che per far stare sereno il tronista ha deciso di lasciare il valoro e di cancellarsi dai social. Una scelta la sua che non piace a molte donne in studio, interviene anche Giulia che chiede alla diciannovenne “Se dovessi essere la sua scelta che farai, rinuncerai a tutto?”. La ragazza afferma che lo ha fatto adesso per dismostrargli qualcosa, che ha già un altro lavoro tra le mani e la cosa non le crea problemi, nonostante abbia dichiarato pochi minuti prima che la danza è tutta la sua vita.

Durante l’esterna la corteggiatrice ha raccontanto che lei con quel lavoro ci aiuta anche la famiglia, nonostante la giovane età ha sempre fatto più di un lavoro per poter aiutare sua madre economicamente.

Polemica in studio

Anche Muriel prende la parola “Io la mattina lavoro in uno showroom e la sera faccio animazioni, se devo lasciare dimmelo subito che per me possiamo finirla qui”. A questo punto Andrea sente di doversi difendere “Io non le ho chiesto niente, è innegabile però che come occupazione mi dava fastidio”.

In sua divesa interviene anche Lorenzo presente in studio insieme a Giulia, anche il ragazzo ammette che al suo posto non si sarebbe sentito a suo agio per la professione di ballerina “Sono un uomo molto geloso e non l’avrei presa bene” afferma candidamente. Le sue parole torvano la contrarietà di quelle donne che, giustamente,  non ammettono di dover lasciare il lavoro per un uomo.