Home Stasera in TV Loredana Bertè Dayana Roncione “Io sono Mia”: la mia Loredana

Loredana Bertè Dayana Roncione “Io sono Mia”: la mia Loredana

CONDIVIDI

Dayana Roncione si è preparata molto per interpretare il ruolo di Loredana Berté, racconta di essere seguita da anni da un acting coachche è stato fondamentale nella preparazione di questo personaggio. Non ha avuto modo di documentarsi su filmati originali dell’epoca, perché Loredana non era ancora un’affermata rock star. Ha cercato tuttavia di concentrarsi sul suo sguardo fermo e forte e sulla sua energia dirompente.

Del suo personaggio ha amato la grinta con cui “senza paura” ha sempre cercato di mangiarsi la vita e l’amore incondizionato che nutriva nei confronti di Mia Martini, nonostante il loro fosse sempre stato un rapporto di alti e bassi. Del suo incontro con Loredana Berté ricorda l’emozione e il riso incontrollabile, mentre lei tenendole le mani si complimentava con lei: “Mi hai fatto ridere, sei stata brava! Ma sai che in quella scena…io ho reagito davvero così?!”.

Io sono Mia, il docu-film che andrà in onda questa sera su Rai1 in primissima assoluta, è forse il lavoro più atteso dal pubblico italiano. Dopo anni finalmente si vedrà sullo schermo televisivo il racconto della grande cantante Mia Martini, interpreta da una bravissima Serena Rossi.

Loredana Bertè Dayana Roncione “Io sono Mia”: chi è? La carriera e la sua vita

Nel film che stasera trasmetterà Rai1, vedremo scorrere diversi personaggi che Mia Martini conobbe durante la sua vita, e che accompagnarono la sua carriera e il suo privato. Il profilo presentato dal regista Riccardo Donna, ha deciso di coniugare vita artistica e privata dell’immensa cantante, ritraendola come irraggiungibile artista e donna profonda, e al contempo complessa. Immancabile è la presenza della sorella di Mia, Loredana, anch’essa grande artista, nota per il suo anticonformismo e la sua voce unica. Definita come la regina del rock italiano, Loredana Bertè, sorella minore di Mia Martini, entra nel mondo dello spettacolo trasferendosi a Roma con la sorella e la madre. Nel 1966 entra a far parte di un programma televisivo condotto da Rita Pavone, iniziando a lavorare con Gino Landi e Don Lurio. Soltanto nel 1970 debutta in sala di registrazione, e questo luogo sappiamo bene che le porterà fortuna, perché proprio qualche anno più tardi inciderà alcuni dei suoi più grandi successi. Arriva Sei bellissima e Dedicato, due canzoni emblema, nelle cui molti si sono identificati, un po’ per la rabbia che vi emerge e un po’ per il disincanto.

La vita privata

Molti sono stati gli alti e bassi nella vita di questa rivoluzionaria astista. Nel 1983 sposa Roberto Berger, ma il matrimonio risulta un fallimento e il divorzio arriva solo 4 anni più tardi. Nell’89, dopo aver stretto una relazione con il noto tennista Bjorn Borg, i due convogliano a nozze. Il matrimonio dura qualche anno, ma arriva ben presto al capolinea per forti problemi di stress e incomprensioni. Solo dopo alcuni anni dopo la morte della sorella, Loredana fece luce su alcuni momenti della sua vita privata e della sua infanzia, raccontando della sua famiglia complicata e del periodo di forte crisi della sorella Mimì. Nel film che andrà in onda questa sera, Loredana Bertè è interpretata dall’attrice Dayana Roncione, una delle attrici della serie La mafia uccide solo d’estate- Capitolo 2.